martedì 23 luglio 2024
Blog di Lidia Fassio
Contatti
Richiedi informazioni
Organizza un corso
Collabora con noi
Sondaggio
Lidia Fassio
I Docenti
Scuola d'Astrologia
Scuola Itinerante
Corso di formazione
Corsi Propedeutici
Corsi Esperienziali
Astrologia Karmica
Corsi Estivi/Eventi
Corsi Online
Seminari di Astrologia
Astrologia Evolutiva
Storia dell'Astrologia
Rubriche di Astrologia
Articoli di Astrologia
Astrologia Psicologia
A scuola di Astrologia
Astrologica
Astrologia Studi
Astrologia Libri
News di Astrologia
Good News
Oroscopo del giorno
Oroscopo del Mese
Oroscopo dell'anno
Segno del Mese
Tema Natale
Consulenza Astrologica
Counselling Astrologico
Blog di Lidia Fassio
Il Diario di S. Zagatti
Laboratorio dei sogni
Forum di Astrologia
 

CALCOLI ASTROLOGICI
     Tema Natale
     Tema di Coppia
     Transiti
     Transiti del giono
     Cielo del Giorno

MULTIMEDIA
     Video di Astrologia
     La TV di Eridanoschool

 

NEGOZIO ONLINE

IDEE REGALO
     Tema natale stampato

TEMA NATALE
     Bambino
     Sinastria
     Transiti
     Integrato
     Psicologico

OROSCOPI A TEMA
     Lavoro
     Partner Ideale
     Famiglia

CONSULTI TELEFONICI
     con Lidia Fassio

OROSCOPO KARMICO
     con Tiziana Ghirardini

DOMANDE/RISPOSTE
    Risposte Online

CORSI ONLINE
    Propedeutico

ALBATROS
    Rivista di Astrologia

SCUOLA ACCREDITATA
COUNSELOR OLISTICO
OPERATORE OLISTICO

CORSI
CALENDARIO CORSI
CONFERENZE
SEMINARI
CORSI 2024/2025
ANNO NUOVO
ULTIMO MINUTO
EVENTI

AREA RISERVATA
REGISTRATI AL SITO
FAI IL LOGIN
DIZIONARIO NOMI
PERSONAGGI FAMOSI
DIZIONARIO SIMBOLI
NATI OGGI
CIELO DEL MESE
Inserisci il tuo indirizzo Email e sarai informato sulle attività promosse da Eridano School.


 
 

    GLI ARTICOLI DI ERIDANOSCHOOL
- Astrologia e dintorni

MIA MADRE, MIA FIGLIA ED IO. 3 GENERAZIONI; 3 LUNE A CONFRONTO
     a cura di Di Laura G.
 
Mia madre, mia figlia ed io. 3 generazioni; 3 lune a confronto
La Luna: il nostro inconscio, la nostra emotività, il nostro bisogno di appartenere e di fusione, la nostra femminilità, il nostro materno... e sono solo alcuni dei vari piani interpretativi assegnati alla Luna dall’astrologia umanistica.
Mi ha incuriosito in particolare la simbologia legata al materno. Essendo stata figlia e poi madre mi sono chiesta:
- Quali sono le corrispondenze fra la mia Luna e il tema natale di mia madre? E fra la Luna di mia figlia e il mio tema natale?
- Sotto un profilo psicologico, cosa ho ereditato da mia madre e cosa ho trasmesso mia figlia?

Per trovare risposte, considerando la parzialità del mio “sapere astrologico” ho scelto questo criterio: analizzare il tema natale di mia madre alla ricerca di ciò che poteva confermare la mia Luna. Per mia figlia ho adottato lo stesso procedimento ovviamente analizzando il mio tema rispetto alla sua Luna.

(mia madre è nata il 20-11-1932 a Cherasco (Cn) alle ore 19:00
io sono nata il 22-05-1957 a Torino alle ore 17:10
mia figlia è nata l’11-11-1985 a Torino alle ore 13:12)

IL TEMA NATALE DI MIA MADRE RIFLESSO NELLA MIA LUNA
La mia Luna è a 11° in Pesci, V casa, quadrata a Venere (Gemelli VIII casa), quadrata a Saturno (Sagittario II casa), trigona a Marte (Cancro IX casa), sestile a Mercurio (Toro VII casa) e opposta a Giove (Vergine XI casa).

• Luna in Pesci. Il mio essere “pesciolina”, e cioè molto empatica, romantica e molto tendente alla fusione lo ritrovo in mia madre nel suo ascendente Cancro, nel suo Nettuno congiunto ad un Marte quadrato al Sole, nella sua X casa in Pesci. Di lei ricordo la sua difficoltà a separarsi dalla sofferenza degli altri e sentirsi responsabile se qualcuno era in difficoltà, ad anteporre gli altri a se stessa. In me, nonostante percorsi di consapevolezza, ritrovo la stessa tendenza ad annullarmi per l’altro.

• Luna in V casa è cosignificante del Leone. La Luna di mia madre è nel Leone. Qui la relazione è semplice e diretta. Per me ha rappresentato il mio desiderio di sentirmi “la più”, il mio bisogno di essere al centro dell’attenzione, la spinta a dover sempre dimostrare qualcosa. Di mia madre ricordo l’insofferenza a la frustrazione nel sentirsi relegata al ruolo di casalinga. Spesso manifestava la convinzione che “ se avesse potuto...” (studiare, viaggiare, avere maggiore autonomia economica..) lei sarebbe stata “la migliore”.

• La quadratura a Venere evidenzia la mia scissione fra il lato materno ed il lato erotico, sottolineando anche la difficoltà a riconoscere e quindi a soddisfare i miei desideri, i miei piaceri. In mia madre la Luna è sestile a Venere. Questo aspetto spinge a vivere l’amore prevalentemente sotto un profilo materno, in uno stato fusionale e simbiotico. La posizione di Venere è però nel suo domicilio primario, in Bilancia (segno d’aria, razionale, che rappresenta la scelta, il riconoscere e accettare l’altro come individuo separato da se), opposta ad Urano (principio massimo di libertà, autonomia e razionalità). Deduco che con queste contraddizioni anche mia madre abbia avuto difficoltà a vivere armoniosamente il lato materno e il lato erotico.
A proposito di Venere ho trovato questa diretta corrispondenza: la mia Venere è in VIII casa in Gemelli e la Venere di mia madre è in III casa quadrata a Plutone (opposto a Saturno in VIII) e in sestile a Mercurio. Per me rappresenta il bisogno di vivere a tinte forti, rappresenta la mia seduttività manipolatoria, prevalentemente mentale e la necessità di relazioni intellettualmente stimolanti. Di mia madre ricordo un “bollore” tenuto costantemente sotto controllo. Lo vedevo nel suo sguardo profondo e quasi infuocato, nel suo portamento che evidenziava le sue forme esuberanti di cui era orgogliosa ma che contemporaneamente negava; avvertivo una passione e un fuoco che non poteva, non riusciva ad esprimere nella sua vita affettiva e sentivo in lei il desiderio di avere al fianco un uomo passionale, forse anche un po’ brutale e autoritario.

• La quadratura a Saturno in II casa rappresenta la mia rigidità sul fronte della dolcezza, della tenerezza, dell’essere accogliente e amorevole, rappresenta il mio senso solitudine e inadeguatezza rispetto alla mia famiglia e infine rappresenta la mia difficoltà a riconoscere e ed esprimere le mie emozioni. Nel tema di mia madre il Sole è in VI casa quadrato alla Luna in Leone e sestile a Saturno: ecco il limite, il dovere, la responsabilità... per lei era vera la massima “prima il dovere e poi il piacere” e i momenti per suoi piaceri li ha sempre essere rimandati, non li ha mai vissuti. Anche nel mio tema di mia madre la II casa è quadrata alla V (spesso mia madre mi raccontava di essersi sentita poco accolta dalla sua famiglia) e per entrambe la II è opposta all’VIII con l’implicazione di Saturno (con 3 fratelli e 5 sorelle e con pochissimi soldi immagino la precoce spinta all’indipendenza di mia nonna!).

• Il trigono con Marte in Cancro, del mio tema s’incastra con il Marte di mia madre che è quadrato al Sole e sestile all’ascendente in Cancro. Per entrambe potrebbe rappresentare la modalità di affermazione che più frequentemente abbiamo utilizzato: “ricattosa e vittimistica”. Gli aspetti Marte/Luna evidenziano anche un materno invasivo: ricordo mia madre sempre pronta a dirmi cosa fare, dire, poco rispettosa della mia privacy; io faccio fatica a non subissare mia figlia di opinioni e consigli. Anche i cambiamenti di umore repentini appartengono ad entrambe. La cosignificanza della IX casa, casa in cui è il mio Marte il quale è quinconce a Saturno e, nel tema di mia madre, la congiunzione di Marte e Giove in Vergine, con Marte in quinconce a Saturno potrebbero esprimere il nostro senso di grandiosità di “cosa potremmo diventare se...” ed i limiti e la difficoltà a concretizzare nella realtà.

• Il sestile a Mercurio nel mio tema trova corrispondenza nella Luna di mia madre in III casa, trigona a Mercurio in VI. Credo abbia rappresentato per entrambe un grosso senso di costante irrequietezza, una facilità ad entrare in confusione quando entrano in gioco i sentimenti e il bisogno di essere rispecchiate negli occhi dell’altro. Gli aspetti Luna/Mercurio di mia madre sono anche la sua infanzia costellata di fratelli e sorelle e l’essere stata allevata dalle sorelle maggiori. Per me credo sia un ulteriore accento al mio eterno lato adolescente.

• L’opposizione a Giove (per 2’ - Giove 21°51’ Vergine, Luna 11° 49’ Pesci - non viene indicata nel grafico ma credo si debba comunque considerarla) indica la resistenza a riconoscere e a coltivare le mie intuizioni, la tendenza a razionalizzare e ad intellettualizzare molto e, considerando che la casa in cui si trova Giove è l’XI, credo anche il conflitto tra la voglia di rimanere sola e il desiderio di stare con gli altri. Anche nel tema di mia madre Giove è in Vergine IV casa ed è trigono ad Urano, in Ariete XI casa e a Mercurio, in Sagittario VII casa. Tutti e tre i pianeti sono in segni e in case non “compatibili” fra loro. Inoltre il mio Urano, in Leone, è sulla cuspide della X casa (eredità psicologica materna) ed è quadrato a Mercurio in Toro VII casa. Tutto mi fa pensare che anche mia madre aveva non poche difficoltà a vivere la parte intuitiva e immaginativa.





IL MIO TEMA NATALE RIFLESSO NELLA LUNA DI MIA FIGLIA.
La Luna di mia figlia, è a 3° in Scorpione, VIII casa, congiunta a Plutone e a Venere (Scorpione VIII casa), sestile a Nettuno (Capricorno XI casa), quadrata a Giove (congiunto all’Ascendente in Acquario).

• Luna in Scorpione VIII casa. La posizione della sua Luna trova corrispondenza nel mio Sole in VIII casa quadrato a Plutone e nel mio ascendente Scorpione. In mia figlia il lato plutoniano assume colori molto accesi: ha uno sguardo profondo, quasi denudante, una grande predisposizione a cercare e a trovare nelle persone il lato oscuro, il lato debole, a captare immediatamente il tipo di energia che pervade un ambiente e ha una grandissima difficoltà a riconoscere il turbinio di emozioni che spesso la coinvolgono e la sconvolgono. Ha una buona tendenza al dramma e a manipolare sollecitando nell’altro i sensi di colpa.

• La congiunzione Luna/Venere/Plutone propone il desiderio di un amore fusionale, materno, quasi un “prendersi cura” (Luna/Venere) ma la contemporaneamente (Luna/Plutone) rivela un lato fortemente passionale ed erotico. Credo sia un altro modo per rappresentare la scissione fra affettività ed emotività segnalata dalla mia quadratura Luna/Venere ulteriormente rimarcata dalla congiunzione Venere/Sole in VIII casa. Ma anche in questo caso i colori in mia figlia sono più accesi.

• Il sestile a Nettuno trova il collegamento nel mio tema nella mia Luna in Pesci, in Nettuno congiunto all’Ascendente e quinconce al Sole. Credo possa rappresentare la sua estrema sensibilità per la sofferenza al punto che per difesa, a volte, mostra cinismo, insofferenza o indifferenza.

• il quadrato a Giove in Acquario è legato al mio Giove in Vergine XI casa e opposto alla Luna. La tematica legata al conflitto intuizione/razionalizzazione trova un’ulteriore conferma nella congiunzione Urano/Mercurio in Sagittario X casa nel tema di mia figlia.


ANALISI DELLA X CASA
SOTTO UN PROFILO PSICOLOGICO, COSA HO EREDITATO DA MIA MADRE E COSA HO TRASMESSO A MIA FIGLIA.

Ciò che ricevo
La mia X casa è in Leone con Plutone trigono a Nettuno (congiunto all’ascendente Scorpione), quadrato al Sole. Urano è in Leone congiunto al MC, quadrato a Nettuno, a Mercurio e sestile al Sole. Il signore della X è il Sole: VIII casa, quinconce con Nettuno e, come già detto, quadrato a Plutone e sestile ad Urano.

La X in Leone indica che la mia realizzazione è legata alla riscoperta delle mie risorse, della mia creatività; simboleggia anche la mia voglia di essere speciale, visibile. Plutone con la quadratura al Sole mi obbliga a ritrovare me stessa attraverso un viaggio buio e solitario dentro alla mia più terribile paura: l’abbandono. Il sestile a Nettuno mi invita ad affidarmi, al credere che solo attraverso la solitudine e l’introspezione raggiungerò la libertà e l’integrità rappresentata da Urano. Lo stesso percorso è ribadito dal Sole. Urano in Leone IX casa, quadrato a Mercurio in Toro VII casa, mi spinge ad integrare intuizione e razionalità, a credere e a comunicare in modo pratico e concreto le mie intuizioni, i miei valori agli altri. (questo concetto è confermato da Giove in Vergine XI casa opposto a Luna in Pesci V casa).

Corrispondenze nel tema natale di mia madre:
• Sole in Scorpione, trigono a Plutone e sestile a Saturno in casa VIII.
• Chirone in XII casa e Nodo Nord in Pesci X casa. Stellium (Nettuno, Marte e Giove) in Vergine IV casa.
• Urano in Ariete, quinconce a Giove in Vergine; Mercurio in Sagittario, quadrato a Marte in Vergine. Un trigono di Fuoco unisce Luna in Leone, Urano in Ariete e Mercurio in Sagittario.
• Luna in Leone


Ciò che trasmetto
La X casa di mia figlia è in Sagittario con Urano e Mercurio congiunti. Mercurio è sestile a Marte in Bilancia VIII casa e a Giove congiunto all’ascendente in Acquario. Saturno è in Scorpione congiunto al MC. Il signore della X è Giove: XII casa, quadrato a Plutone e alla Luna, trigono a Marte e, come già detto, congiunto all’ascendente in Acquario e sestile a Mercurio. Un particolare fondamentale è rappresentato da Chirone che dalla IV casa in Gemelli si oppone ad Urano e Mercurio in X.

I principi di Giove e di Urano sono più volte collegati fra loro. La realizzazione passa dunque attraverso la sperimentazione del nuovo, del lontano, del diverso. È importante che scopra ed elabori la propria filosofia di vita. L’intuizione e la razionalità devono trovare il giusto equilibrio. Saturno congiunto al MC apporta la struttura, la possibilità di concretizzare i suoi progetti “strani e geniali” confinando un possibile esubero gioviale.

Corrispondenze nel mio tema natale:
• Sole in Gemelli
• Urano in IX casa congiunto al MC, quadrato a Mercurio
• Giove in Vergine XI casa, opposto alla Luna.
 

 
 
 
Per informazioni e prenotazioni:
Scrivi a info@eridanoschool.it
Telefona al numero 338/5217099 - P.IVA: 10220350010