lunedì 27 maggio 2019
Blog di Lidia Fassio
Contatti
Richiedi informazioni
Organizza un corso
Collabora con noi
Sondaggio
Lidia Fassio
I Docenti
Scuola d'Astrologia
Scuola Itinerante
Corso di formazione
Corsi Propedeutici
Corsi Esperienziali
Astrologia Karmica
Corsi Estivi/Eventi
Corsi Online
Seminari di Astrologia
Astrologia Evolutiva
Storia dell'Astrologia
Rubriche di Astrologia
Articoli di Astrologia
Astrologia Psicologia
A scuola di Astrologia
Astrologica
Astrologia Studi
Astrologia Libri
News di Astrologia
Good News
Oroscopo del giorno
Oroscopo del Mese
Oroscopo dell'anno
Segno del Mese
Tema Natale
Consulenza Astrologica
Counselling Astrologico
Blog di Lidia Fassio
Il Diario di S. Zagatti
Laboratorio dei sogni
Forum di Astrologia
 

CALCOLI ASTROLOGICI
     Tema Natale
     Tema di Coppia
     Transiti
     Transiti del giono
     Cielo del Giorno

MULTIMEDIA
     Video di Astrologia
     La TV di Eridanoschool

 

NEGOZIO ONLINE

IDEE REGALO
     Tema natale stampato

TEMA NATALE
     Bambino
     Sinastria
     Transiti
     Integrato
     Psicologico

OROSCOPI A TEMA
     Lavoro
     Partner Ideale
     Famiglia

CONSULTI TELEFONICI
     con Lidia Fassio

OROSCOPO KARMICO
     con Tiziana Ghirardini

DOMANDE/RISPOSTE
    Risposte Online

CORSI ONLINE
    Propedeutico

ALBATROS
    Rivista di Astrologia

SCUOLA ACCREDITATA
COUNSELOR OLISTICO
OPERATORE OLISTICO

CORSI
CALENDARIO CORSI
CONFERENZE
SEMINARI
CORSI 2019/2020
ANNO NUOVO
ULTIMO MINUTO
EVENTI

AREA RISERVATA
REGISTRATI AL SITO
FAI IL LOGIN
DIZIONARIO NOMI
PERSONAGGI FAMOSI
DIZIONARIO SIMBOLI
NATI OGGI
CIELO DEL MESE
Inserisci il tuo indirizzo Email e sarai informato sulle attività promosse da Eridano School.


 
 

    GLI ARTICOLI DI ERIDANOSCHOOL
- Astrologia e dintorni

OGGI GIOVE ENTRA IN PESCI
     a cura di Fassio Lidia
 
Oggi Giove entra in pesci
Il 19 di gennaio 2010, ovvero oggi, Giove lascia il segno dell’Acquario ed entra in quello dei Pesci.
Si tratta di un soggiorno abbastanza breve se confrontato con quelli che farà nei prossimi mesi. Infatti Giove percorrerà i Pesci molto velocemente fino ad entrare nel segno dell’Ariete già il 7 di giugno. Resterà in Ariete per circa 3 mesi per poi rientrare nuovamente in Pesci il 10 di settembre e uscire definitivamente il 23 di gennaio del 2011, rientrando in Ariete.
Questo significa che la fase di retrogradazione verrà fatta per buona parte in Ariete e solo per gli ultimi 7 gradi nel segno dei Pesci (dai 29 ai 23).
I primi 22 gradi saranno percorsi solo in modo diretto con il suo passo abbastanza veloce. Significa che i gradi interessanti dalla sua retrogradazione saranno solamente gli ultimi che godranno di una sosta rallentata e quindi, di maggiori possibilità di godere della sua energia radiante.

I simboli di Giove sono molti e tutti molto interessanti a partire dal discorso delle sicurezze di cui è grande signore. Per intenderci però Giove è signore di tutte le sicurezze: materiali, psicologiche ed emotive e, pertanto, sul piano collettivo credo che Giove in Pesci vorrà farci comprendere che, forse, dobbiamo smettere di pensare che le sicurezze possano sempre arrivare da fuori e dal mondo materiale mentre, invece, siamo chiamati a fare passi in direzione di maggior stabilità psichica ed interiore piuttosto che continuare a pensare a dilatare le possibilità esterne.

Giove ha lo scopo di dilatare ciò che esiste all’interno del sistema in cui entra o dell’archetipo che tocca: se si tratta della psiche, tenderà a dilatare le possibilità di conoscenza e di apertura verso il nuovo: questo sarà maggiormente vero per chi ha pianeti nel segno dei Pesci in quanto spingerà l’archetipo in questione a non accontentarsi della modalità con cui è stato espresso fino a quel momento ma a cercare di pretendere di più e di allargare di più il suo spazio.
I Pesci sono uno dei domicili di Giove che, di conseguenza, potranno esprimere al meglio alcune caratteristiche del pianeta in questione. Primo fra tutti il bisogno di tornare ad un maggior senso spirituale. Forse, ciò che manca in questo periodo è un contatto vero con i nostri archetipi interiori che, sono un po’ dimenticati e sviliti e che, pertanto, non riescono a rivelarsi a noi come dovrebbero. Si tratta di un momento storico difficile in cui sembra che tutti noi ci siamo allontanati dall’anima per cui spesso sfugge il senso delle cose.
Senza dubbio Giove in questo segno potrà aiutarci a ricontattare il nostro inconscio: il suo simbolo di “ponte” può essere particolarmente efficace nel permetterci di ricontattare la parte perduta e assopita, corrosa dal troppo rumore del mondo materiale fatto di ordinarietà e di realtà.

Il fatto che la sua sosta sia particolarmente breve non deve spingerci a pensare che non sarà efficace: trattandosi di un segno di cui è signore, lascerà in ogni caso tracce indelebili che ci obbligheranno a comprendere qualcosa di più del mondo che stiamo trascurando. Senza dubbio, il segno in questione è da tanto tempo toccato da Urano e, da un anno da Plutone. Il che significa che ci sono trasformazioni e cambiamenti che non potranno essere rimandati e che, dovranno verificarsi. Giove potrà quindi dare una spinta e stimolare il segno a trovare dentro di sé quella fiducia e quel senso di speranza necessari a non restare bloccati all’interno di qualcosa che non è più.
Ho pensato spesso che Giove portasse a questo segno la possibilità di essere maggiormente ancorato alla realtà senza mai perdere di vista il significa e l’aggancio con qualcosa di superiore. Si tratta infatti di una realtà che ha in ogni caso un rapporto con il trascendente e che, resta legata alla fantasia e alla possibilità di credere che esiste un mondo diverso e profondo in grado di nutrire la vita al di là delle azioni concrete e delle necessità.
Giove si rivela quindi una sorta di ispiratore interno, un guru profondo da cui sgorgano le immagini curative della nostra psiche, solo che ci concediamo di tanto in tanto al suo fascino.
Credo che ognuno di noi abbia al suo interno i “principi” universali che aiutano a credere in qualcosa di più e di superiore e, forse, durante questo transito e in questo particolare periodo che sta passando l’umanità, più che mai c’è bisogno di ispirazione e di ottimismo: si tratta in questo caso non di una fede cieca, ma di un senso della vita che prescinde da ciò che accade all’esterno. Giove è portatore di benessere ma, in questo caso, stiamo parlando di quel particolare benessere che deve scaturire dall’anima che risulta essere la grande tessitrice della nostra vita. Collegarsi con Giove in Pesci significa non accontentarsi più di ciò che appare ai nostri occhi ma cominciare a guardare con gli occhi interiori a ciò che, pur essendo invisibile, forma trame sottili dentro di noi.
Forse ci aiuterà a guardare con occhi nuovi il mondo: i grandi cambiamenti che si stanno profilando e che caratterizzeranno il nostro futuro potranno essere interpretati con maggior consapevolezza: si tratterà di allargamenti di coscienza che dovranno prima essere accompagnati da cambiamenti di coscienza individuali.
Giove è anche un simbolo importante da un punto di vista di “risorse” e di “economia” e, sicuramente, il suo soggiorno in questo segno spingerà l’umanità a diventare più consapevole del fatto che le risorse non sono infinite e che non potranno continuare ad essere depredate come è stato fatto fino ad oggi. C’è quindi bisogno di un nuovo modo di approcciarsi alle stesse con maggior parsimonia e, sicuramente, anche con un senso di giustizia e di equità che, fino adesso, non è mai stato preso in considerazione.

I Pesci rappresentano in un certo senso il “respiro dell’umanità e dell’universo” e questo Giove a cui farà seguito nel 2011 una prima apparizione di Nettuno potrebbe metterci in contatto con energie più profonde e con canali di comprensione attualmente ancora impercettibili.
I transiti di questi ultimi anni hanno visto i pianeti prima in Acquario di Urano, Nettuno e Giove (anche Chirone) e poi, il loro progressivo passaggio in Pesci e questo è molto indicativo in quanto si tratta di segni che rappresentano cambiamenti profondi nella filosofia di vita e nel modo di affrontare i grandi temi collettivi.

Senza dubbio agirà in modo forte sui segni d’acqua e, in particolare, solleverà un po’ le sorti del Cancro che si trova in questo momento bersagliato da Saturno e da Plutone. Potrà agire come apportatore di una maggior fiducia nella trasformazione e, sicuramente offrirà una possibilità di comprensione in più di certe dinamiche di trasformazione che, inevitabilmente, dovranno comunque essere apportate nella loro vita.
Il Cancro è un segno che fatica tanto nei cambiamenti e, a maggior ragione, potrà avvantaggiarsi del supporto di Giove che può lasciar intuire spiragli importanti nella qualità della vita e dei sentimenti.

Molto positivo per lo Scorpione e per i Pesci che, ovviamente potranno portare alla luce risorse importanti che potranno così accompagnare a vivere i primi in maniera più aperta e fiduciosa e, i secondi a restare più ancorati alla realtà senza tuttavia perdere di vista l’immaginazione e il desiderio di spaziare.

Sarà di supporto al Toro e al Capricorno facendoli diventare meno materialisti e più capaci di affidarsi alle loro intuizioni senza bisogno di controllare e di vedere tutto con diffidenza. Favorirà sicuramente il lato professionale anche se darà maggior respiro anche ai rapporti sociali ed affettivi.
Per la Vergine il discorso è diverso in quanto il pianeta si sistemerà all’opposizione mettendo in risalto certe insoddisfazioni che continuano ad esserci e che dovranno essere investigate attentamente in modo da cogliere al loro interno nuovi frutti in via di fecondazione.

Acquario e Bilancia riceveranno rispettivamente un semisestile ed un quinconce e questo significa che saranno spinti ad appassionarsi di più alle cosche intraprendono abbandonando le naturali riserve intellettuali sempre troppo puntuali quasi a formare uno scudo di inattaccabilità.
Hanno una grande opportunità di diventare più “umani” nel senso di sviluppare una maggior empatia anche per quei lati che non piacciono in quanto possono essere “esagerati” poiché partono dal lato pulsionale ed istintuali della natura umana che, tuttavia, sono più vicini ai bisogni e alle pulsioni.

I Gemelli avranno invece la quadratura di Giove che li spingerà ad approfondire e a non fermarsi alla superficialità delle cose. Sarà un momento di apparente mancanza di completezza interiore che spingerà a mettersi in gioco con lo studio e con nuovi percorsi di consapevolezza che permetteranno di raggiungere nuovi traguardi interiori che richiameranno avventure comunicative tra le parti di sé che non sono in contatto.

Arieti e Leoni riceveranno anch’essi semisestile e quinconce che forniranno nuove immagini interne. Intuizioni, aspirazioni e nuovi obiettivi faranno parte di questo anno e ci sarà voglia di esplorare territori inediti soprattutto sotto il profilo creativo; la magia farà parte della quotidianità e questo darà carica e vitalità. Un discorso a parte per il Sagittario, il segno di cui Giove è signore che riceverà il quadrato. Forse, questo aspetto richiamerà il segno ad uscire da pensieri, filosofie e credenze ancora molto strutturate per avventurarsi anche laddove non è più possibile ritrovare il conforto delle convenzioni ma solamente l’amore per ciò che è e per la verità.
Senza dubbio i Sagittari si troveranno inquieti non più sostenuti da certezze ma, proprio per questo, potranno scoprire nuovi orizzonti che, pur se meno rassicuranti, saranno senza dubbio autentici e somiglianti.


A tutti Giove lascerà un motto di speranza. La vita non è solitudine ma relazione e per godere di questo, bisogna entrare in comunicazione prima di tutto con quelle parti di noi che sono estranee e che, pertanto, vengono vissute come diverse e poco affidabili. Giove vuole sempre “mettere insieme”, associare e farci comprendere che tutto in fondo è importante perché può nutrirci anche quando non lo pensiamo. Ci richiama inoltre ad esprimere i nostri contenuti e a confrontarli con quelli degli altri in modo da poter avere uno sguardo su un mondo che altrimenti sfugge.
Allo stesso modo farà sul piano esteriore ed infatti sembra dirci che la diversità non è in alcun modo negativa ma, per arrivare a questo pensiero e a vivere bene occorre esplorare anche i bisogni di chi non è uguale a noi; è un percorso di integrazione che il vivere in questi tempi ci richiede senza tuttavia, allontanarci da quelli che sono i nostri principi e i nostri valori, unici a darci una forza ed un senso di “appartenenza” che, in caso contrario creerebbe invece un vuoto insuperabile ed uno svuotamento.

Giove è sempre arricchimento e, forse, siamo chiamati a capire che possiamo comunque rinnovare le nostre ricchezze se non ci arroghiamo il diritto di essere i detentori della verità.





 

 
 
 
Per informazioni e prenotazioni:
Scrivi a info@eridanoschool.it
Telefona al numero 338/5217099 - P.IVA: 10220350010