martedì 20 novembre 2018
Blog di Lidia Fassio
Contatti
Richiedi informazioni
Organizza un corso
Collabora con noi
Sondaggio
Lidia Fassio
I Docenti
Scuola d'Astrologia
Scuola Itinerante
Corso di formazione
Corsi Propedeutici
Corsi Esperienziali
Astrologia Karmica
Corsi Estivi/Eventi
Corsi Online
Seminari di Astrologia
Astrologia Evolutiva
Storia dell'Astrologia
Rubriche di Astrologia
Articoli di Astrologia
Astrologia Psicologia
A scuola di Astrologia
Astrologica
Astrologia Studi
Astrologia Libri
News di Astrologia
Good News
Oroscopo del giorno
Oroscopo del Mese
Oroscopo dell'anno
Segno del Mese
Tema Natale
Consulenza Astrologica
Counselling Astrologico
Blog di Lidia Fassio
Il Diario di S. Zagatti
Laboratorio dei sogni
Forum di Astrologia
 

CALCOLI ASTROLOGICI
     Tema Natale
     Tema di Coppia
     Transiti
     Transiti del giono
     Cielo del Giorno

MULTIMEDIA
     Video di Astrologia
     La TV di Eridanoschool

 

NEGOZIO ONLINE

IDEE REGALO
     Tema natale stampato

TEMA NATALE
     Bambino
     Sinastria
     Transiti
     Integrato
     Psicologico

OROSCOPI A TEMA
     Lavoro
     Partner Ideale
     Famiglia

CONSULTI TELEFONICI
     con Lidia Fassio

OROSCOPO KARMICO
     con Tiziana Ghirardini

DOMANDE/RISPOSTE
    Risposte Online

CORSI ONLINE
    Propedeutico

ALBATROS
    Rivista di Astrologia

SCUOLA ACCREDITATA
COUNSELOR OLISTICO
OPERATORE OLISTICO

CORSI
CALENDARIO CORSI
CONFERENZE
SEMINARI
CORSI 2018/2019
ANNO NUOVO
ULTIMO MINUTO
EVENTI

AREA RISERVATA
REGISTRATI AL SITO
FAI IL LOGIN
DIZIONARIO NOMI
PERSONAGGI FAMOSI
DIZIONARIO SIMBOLI
NATI OGGI
CIELO DEL MESE
Inserisci il tuo indirizzo Email e sarai informato sulle attività promosse da Eridano School.


 
 

    GLI ARTICOLI DI ERIDANOSCHOOL
- Astrologia e dintorni

ASTROLOGIA E AROMATERAPIA
     a cura di Sandra Zagatti
 
ASTROLOGIA E AROMATERAPIA
La Tradizione, che assai prima della New Age ragionava in termini “olistici”, ci ricorda ancora oggi quanto forte in natura (e quindi nell’uomo) sia il legame tra Alto e Basso, Macrocosmo e Microcosmo, Cielo e Terra. E’ lo stesso legame su cui si basa l’astrologia, e che si estende a quello tra forma e sostanza, tra esterno ed interno e così via… Sembra che Pitagora abbia detto: “non c’è nulla che non abbia un’eco nell’esistenza”; e dunque non c’è nulla che non possieda un proprio corrispondente sui diversi livelli.
In particolare ci sono state tramandate preziose e “naturali” associazioni tra i pianeti e i diversi regni (animale, vegetale, minerale) ed anche i colori, i sapori e gli odori. Queste associazioni possono essere paragonate a richiami, ad echi e risonanze che in qualche modo stimolano l’energia verso una trasmissione vibrazionale attraverso i “ponti” delle similitudini, permettendo quindi di operare su un piano per ottenere risultati su un altro piano. Un principio squisitamente “magico”, sul quale però si fondano numerose moderne forme di sostegno o di vera e propria cura psicofisica che non intervengono semplicemente sul sintomo bensì in modo generale e indiretto (ma non per questo meno efficace) sulla persona che tale sintomo manifesta: tra queste “medicine” naturali e vibrazionali trionfa ovviamente l’omeopatia, ma ricordo anche la floriterapia, la cromoterapia, la cristalloterapia, e l’aromaterapia.
Personalmente ho sempre avvertito una particolare sintonia con l’aromaterapia, per il suo duplice collegamento con l’”essenza” delle piante che tanto amo, e con l’altrettanto amato potere degli odori, che – unici tra gli stimoli sensoriali – riescono a saltare i filtri della corteccia cerebrale per giungere a stimolare il cosiddetto “cervello limbico”, sede della memoria e delle emozioni, così come sul piano fisico gli oli essenziali riescono a superare le barriere della pelle raggiungendo la circolazione periferica e da qui l’organismo. Ma una incredibile caratteristica degli oli essenziali (che non appartiene altrettanto alle piante da cui sono estratti, nel loro uso erboristico) è quella di saper operare una “selezione”, proprio in virtù della legge di risonanza e di corrispondenza di cui parlavo sopra. Dunque un olio essenziale, ed ancor più una miscela prodotta con attenzione e mirata a chi la utilizza, è senz’altro in grado di raggiungere il proprio “simile”, a qualsiasi livello vogliamo intenderlo (psichico, mentale, emozionale o fisico) non certo compiendo miracoli ma contribuendo ad intonarne e armonizzarne eventuali squilibri.
Per questo l’associazione tra aromaterapia ed astrologia è particolarmente utile ed anche gradevole. Utilizzando gli oli essenziali corrispondenti ai propri segni/pianeti, agli aspetti più problematici o a certi transiti in corso, si vanno di fatto a stimolare precise assonanze, e la reazione all’aroma fornirà moltissimi suggerimenti sul nostro modo di reagire al significato delle simbologie coinvolte e alla loro espressione sul piano dell’esistenza presente, passata e futura. Può essere fastidio, piacere, agitazione, disagio… persino rifiuto, almeno all’inizio: ogni sensazione è una chiave da interpretare, un’informazione proveniente da noi che, così stimolata, si esterna e quindi può essere decifrato. Poi, come ogni bravo erborista sa, col tempo gli oli essenziali si sintonizzano (tra loro, se sono miscelati, o con il nostro odore e umore), ed è quindi interessante osservarne e commentarne i cambiamenti: ciò corrisponde esattamente al processo che anche noi dobbiamo compiere, integrando il significato dei pianeti transitanti e transitati in un unico messaggio per noi.
Perché una cosa va detta e sempre ricordata: come per le altre medicine naturali, anche l’aromaterapia necessita della nostra partecipazione per essere utile. Non scaccia i nostri problemi e nemmeno li risolve per noi. Non cura i sintomi di un malessere, fisico o psichico, ma ne cerca la causa, la fa emergere alla coscienza o meglio ci sostiene in tale tentativo… e lo fa con delicatezza, senza forzature, senza violenze o “controindicazioni”. Ma non senza la nostra approvazione, il nostro rispetto (innanzitutto per noi stessi) e il nostro contributo in termini di consapevolezza e disponibilità.

Le note che seguono propongono un’associazione con i Segni zodiacali, raccolta in parte dalla Tradizione e poi rettificata ed elaborata personalmente. Sono ovviamente generiche e sintetiche, ma anche sufficientemente adatte a stimolare una risposta verso un ripristino di benessere nella semplice e quotidiana esistenza che in maggior parte affrontiamo.

ARIETE – piante arbustive e spinose, sapori o aromi brucianti, forti, speziati: l’ortica, il cardo, il biancospino, ma anche la menta, il caprifoglio, il ginepro; in particolare il ginepro rosso, o l’abete rosso.
TORO - piante dai colori pieni e saturi, sapori o aromi morbidi e dolci, pesanti: la rosa, regina della stagione, la tuberosa, la viola, il glicine, oppure il cacao e la vaniglia; ma anche essenze sensuali come i chiodi di garofano, l’acetosella o il papavero.
GEMELLI - piante dalle foglie o dai fiori piccoli raggruppati in infiorescenze, alberi dai frutti con guscio, sapori o aromi aciduli e freschi: il mughetto, la lavanda, il mirto, la citronella, il capelvenere o la felce.
CANCRO - piante ricche di linfa o che vivono su terreni umidi, fiori bianchi, sapori delicati ed acquosi: il convolvolo, il giglio, ed anche le canne, il giunco; nonché certe erbe dalle virtù “femminili” come il finocchio selvatico o la melissa.
LEONE - piante “sacre” e solari, sapori o aromi intensi ma dolci, balsamici, fiori gialli: il lauro e l’olivo, la calendula, la celidonia, il girasole, ma anche il miele e lo zafferano.
VERGINE - piante selvatiche, dai fiorellini piccoli e colorati, molte aromatiche officinali, i frutti della terra: il ranuncolo, il timo, il non-ti-scordar-di-me, il trifoglio, la lavanda; ed anche le patate, le rape, le carote e le radici in genere.
BILANCIA - piante fiorite e in particolare quelle dai fiori azzurri o rosati, sapori gradevoli e non aggressivi, aromi soavi e delicati: le grandi rose da giardino, le campanule, le margherite e i gelsomini, tra gli alberi il frassino e il pioppo.
SCORPIONE - piante dai fusti contorti o spinosi o dai fiori di colore rosso cupo, sapori violenti e aromi intensi e conturbanti: il geranio, il rododendro, il prugnolo, oppure il dente di leone, il rabarbaro e il caprifoglio.
SAGITTARIO - piante dai fiori profumati, erbe aromatiche a foglia ampia, sapori o aromi un po’ speziati e riscaldanti: il castagno, il tiglio, il gelso o il mirtillo, ma soprattutto la cannella, l’aglio, il basilico, la salvia e l’anice.
CAPRICORNO - piante tappezzanti o sarmentose, terapeutiche ma anche tossiche, aromi e sapori amari: l’edera, il pino mugo, il cactus, ma anche il tasso, la consolida maggiore, la belladonna e la cicuta.
ACQUARIO - piante particolari, esotiche, aromi e sapori intensi e penetranti, insoliti: l’orchidea, il sambuco, il vischio, quasi tutti gli alberi da frutto ed in particolare i mandarini cinesi o la limetta.
PESCI - piante che vivono vicino all’acqua oppure all’ombra, sapori insipidi ed afrodisiaci: il salice, la ninfea, l’ortensia e la camelia, ma anche la lattuga, la cicoria, il cetriolo ed il melone, nonché tutti i muschi.
 

 
 
 
Per informazioni e prenotazioni:
Scrivi a info@eridanoschool.it
Telefona al numero 338/5217099 - P.IVA: 10220350010