giovedì 23 gennaio 2020
Blog di Lidia Fassio
Contatti
Richiedi informazioni
Organizza un corso
Collabora con noi
Sondaggio
Lidia Fassio
I Docenti
Scuola d'Astrologia
Scuola Itinerante
Corso di formazione
Corsi Propedeutici
Corsi Esperienziali
Astrologia Karmica
Corsi Estivi/Eventi
Corsi Online
Seminari di Astrologia
Astrologia Evolutiva
Storia dell'Astrologia
Rubriche di Astrologia
Articoli di Astrologia
Astrologia Psicologia
A scuola di Astrologia
Astrologica
Astrologia Studi
Astrologia Libri
News di Astrologia
Good News
Oroscopo del giorno
Oroscopo del Mese
Oroscopo dell'anno
Segno del Mese
Tema Natale
Consulenza Astrologica
Counselling Astrologico
Blog di Lidia Fassio
Il Diario di S. Zagatti
Laboratorio dei sogni
Forum di Astrologia
 

CALCOLI ASTROLOGICI
     Tema Natale
     Tema di Coppia
     Transiti
     Transiti del giono
     Cielo del Giorno

MULTIMEDIA
     Video di Astrologia
     La TV di Eridanoschool

 

NEGOZIO ONLINE

IDEE REGALO
     Tema natale stampato

TEMA NATALE
     Bambino
     Sinastria
     Transiti
     Integrato
     Psicologico

OROSCOPI A TEMA
     Lavoro
     Partner Ideale
     Famiglia

CONSULTI TELEFONICI
     con Lidia Fassio

OROSCOPO KARMICO
     con Tiziana Ghirardini

DOMANDE/RISPOSTE
    Risposte Online

CORSI ONLINE
    Propedeutico

ALBATROS
    Rivista di Astrologia

SCUOLA ACCREDITATA
COUNSELOR OLISTICO
OPERATORE OLISTICO

CORSI
CALENDARIO CORSI
CONFERENZE
SEMINARI
CORSI 2020/2021
ANNO NUOVO
ULTIMO MINUTO
EVENTI

AREA RISERVATA
REGISTRATI AL SITO
FAI IL LOGIN
DIZIONARIO NOMI
PERSONAGGI FAMOSI
DIZIONARIO SIMBOLI
NATI OGGI
CIELO DEL MESE
Inserisci il tuo indirizzo Email e sarai informato sulle attività promosse da Eridano School.


 
 


    IL FORUM DI ERIDANO SCHOOL - ASTROLOGIA E DINTORNI

  FORUM - Torna indietro - Torna al Forum - Inserisci una risposta

DOMANDE e RISPOSTE
   
  ACCETTARI
discussione inserita da marco
 
Ciao a tutti i lettori di questo forum. Vorrei sollevare una questione che mi tocca moltissimo. Nella vita, soprattutto dagli psicologi, ma l'ho spesso letto anche in questo forum, si consiglia agli altri di "accettarsi" per vivere meglio, di accettare anche i propri difetti. Io sono ben conscio dei miei difetti e ve ne sono alcuni che trovo veramente odiosi: del tipo, spesso provo invidia per i miei colleghi di lavoro e provo una sottile ( CHE SCHIFO! )soddisfazione, per non parlare di godimento se qualcuno ha degli inciampi o dei problemi. Oppure, sempre nel caso dei colleghi, mi ritrovo a fare pettegolezzi vari che possano mettere in buona luce me e in cattiva luce loro, anche se il tutto fatto in maniera "apparentemente degna". Altro difetto e' che non riesco a tenere la bocca chiusa e mi ritrovo a raccontare in giro fatti altrui. Soprattutto questo mio aspetto e' quello che riesco a controllare di meno: mio dio, e' davvero piu' forte di me. In una parola, in conseguenza di questo mi faccio davvero schifo anche se una mia cara amica mi ha fatto sempre notare che si tratta di difetti purtroppo molto comuni. Sto provando a studiare il mio tema di nascita per capirci qualcosa. A questo punto vorrei chiedere, ricollegandomi con la parte iniziale del mio discorso, quando parlate di accettarsi, di accettare la propria parte oscura, come sembrano invitare a fare alcuni aspetti, cosa intendete?






____________________________________________________________________________________________________

 RISPOSTE A QUESTA DISCUSSIONE 15 - Inserisci una risposta a questa discussione
 
A CURA DI
inserita il 26/06/2010 19:17:42

- Ciao Marco, accettarsi significa prendere coscienza dei propri difetti ed essere consapevole delle conseguenze che i nostri difetti possono provocare sugli altri ed assumersi tutte le responsabilità.
Se poi i nostri difetti non ci fanno stare male e non provocano grossi fastidi con la società che ci vive intorno, ancora meglio, se godi delle st.....te che fai beh, non credo che ti possano mettere al muro e fucilarti, dipende sempre dalle reazioni delle persone che ti stanno intorno, se vedi che le persone che ti stanno vicino cercano di evitarti come la peste allora devi capire tu se ti fa piacere il loro comportamento o se ci patisci.
Quelli che descrivi sono sentimenti che, come dice la tua amica, molto comuni, ci sono persone che si accettano e si giustificano dicendo: sono fatto cosi...
altre che cercano di capire come mai provano quei sentimenti e cercano di porvi rimedio lavorandoci sopra ed elaborandoli in maniera produttiva.
Secondo me c'è differenza fra prendere coscienza dei difetti ed accettarsi senza fare niente, è come scoprire di avere l'influenza e non mettersi a letto.
Ti faccio l'esempio: se una persona è invidiosa e si accetta, può cercare di capire da che cosa le nasce l'invidia, forse nasce da una limitazione personale, da una scarsa volontà di impegnarsi di più, da pigrizia, da indolenza...., allora dovrebbe impegnarsi per fare meglio ed ottenere quei risultati che hanno suscitato l'invidia.
I pettegolezzi: come mai si ha bisogno di mettere in cattiva luce gli altri? forse c'è una scarsa valutazione di se e si pensa che anche gli altri non ne abbiano nei nostri confronti... e allora si ha bisogno di mettere in cattiva luce gli altri pensando che la luce splende per noi?
Accettarsi vuole dire che ci siamo capiti ma ci dà anche la possibilità di migliorarsi.
ciao

margherita
 
inserita il 26/06/2010 20:13:30

- Caro Marco, ho fatto teatro per alcuni anni e ammetto che i personaggi che mi hanno sempre affascinato e che desideravo interpretare erano quelli stronzi e un po' malefici... Che noia i buoni e il buonismo!!! ...Non se ne può più!! Hai mai pensato di esorcizzare quello che senti attraverso attività/tecniche teatrali?

Kla
 
inserita il 26/06/2010 21:22:47

- Adesso ho capito perchè con me facevi la stronza....
Ma sotto sotto ho sempre sentito che sei una dolcissima Pesci ...

Sei bellissima ....!

:-)

senza nome

senza nome per kla
 
inserita il 26/06/2010 21:46:11

- Arabello, piantala, con te sono stata fin troppo buona a dar retta a te e alle manipolazioni delle tue personalità multiple alias personaggi/pseudonimi. ...Magari con la tua esperienza potresti dare qualche consiglio a Marco, che ne dici?

Kla
 
inserita il 26/06/2010 22:01:56

- Si chiama paranoia,ci si sente perseguitati...da uno sconosciuto !!
Io sono geloso di questo "arabello" ...chi è ??




per kla
 
inserita il 26/06/2010 22:34:30

- ...Come volevasi dimostrare... (e qui chiudo).

Kla
 
inserita il 26/06/2010 22:41:01

- Che fai?
Ti arrendi ?
Dai......
Coraggio...!
Non arrenderti mai....!!

:- )-

Avvicinati al mio..Cuore !!



per Kla
 
inserita il 27/06/2010 11:47:58

- Grazie mille a tutti delle risposte, sopratutto a margherita, che ho trovato molto pertinente nella sua risposta e grazie a kla.

marco
 
inserita il 30/06/2010 08:47:41

- Volevo dire a marco che è lodevole questo suo outing circa il proprio comportamento, probabilmente lo cambierai
Lo sai io sono la vittima sacrificale di 'quelli come te'! Non puoi capire che caspita ho patito per le maldicenze e le invidie, sono arrivata anche a convincermi di aver sbagliato veramente. Ho visto persone al funerale di mia madre che non erano venute nei momenti di gioia (tipo matrimonio, a cui erano regolarmente invitate, e con gioia)che volevano probabilmente vedermi piangere da anni
hai ragione a mettere in dubbio il concetto di accettarsi, se è dannoso per gli altri un nostro difetto non va accettato, va cambiato! allora i serial killer pure si devono accettare??
io personalmente non ho sperimentato tanto l'invidia quanto la rabbia come reazione appunto legata ai comportamenti ingiustificati ed ingiusti di altri.


fiordilillà
 
inserita il 30/06/2010 21:16:06

- Mi da' dolore leggere quello che scrivi Fiordililla' e sono contento di essere capace di provare dolore e dispiacere per gli altri, almeno serve a controbilanciare gli altri aspetti negativi del mio carattere. Non so se riusciro' a cambiare, lo spero. Credo che la mia personalita' dovra' fare un salto di qualita' su piu' livelli per riuscirvi. E' paradossale, e certo nn lo dico per sminuire il negativo che c'e' in me, ma credo che difetti come i miei dimostrino che l'uomo e' davvero un animale sociale. A volte capisco gli eremiti, quella che puo' sembrare la scelta assurda e molto difficile di allontanarsi dagli altri e' in realta' un modo davvero molto proficuo per non cadere in tentazione... spesso mi ritrovo a pensare alle circostanze che mi spingono a pensare e agire in negativo e mi sembrano cosi' forti a volte, cosi' impossibili da gestire, delle prove enormi che non riesco a superare, che mi fanno cadere e cadere in continuazione, facendomi pensare che davvero non cambiero' mai. Penso che finche' staro' in mezzo agli altri non risciro' a cambiare, o forse e' solo un modo per cercare di giustificare la mia debolezza.

marco
 
 
 
1 l 2
 
Per informazioni e prenotazioni:
Scrivi a info@eridanoschool.it
Telefona al numero 338/5217099 - P.IVA: 10220350010