domenica 30 aprile 2017
Blog di Lidia Fassio
Contatti
Richiedi informazioni
Organizza un corso
Collabora con noi
Sondaggio
Lidia Fassio
I Docenti
Scuola d'Astrologia
Scuola Itinerante
Corso di formazione
Corsi Propedeutici
Corsi Esperienziali
Astrologia Karmica
Corsi Estivi/Eventi
Corsi Online
Seminari di Astrologia
Astrologia Evolutiva
Storia dell'Astrologia
Rubriche di Astrologia
Articoli di Astrologia
Astrologia Psicologia
A scuola di Astrologia
Astrologica
Astrologia Studi
Astrologia Libri
News di Astrologia
Good News
Oroscopo del giorno
Oroscopo del Mese
Oroscopo dell'anno
Segno del Mese
Tema Natale
Consulenza Astrologica
Counselling Astrologico
Blog di Lidia Fassio
Il Diario di S. Zagatti
Laboratorio dei sogni
Forum di Astrologia
 

CALCOLI ASTROLOGICI
     Tema Natale
     Tema di Coppia
     Transiti
     Transiti del giono
     Cielo del Giorno

MULTIMEDIA
     Video di Astrologia
     La TV di Eridanoschool

 

NEGOZIO ONLINE

IDEE REGALO
     Tema natale stampato

TEMA NATALE
     Bambino
     Sinastria
     Transiti
     Integrato
     Psicologico

OROSCOPI A TEMA
     Lavoro
     Partner Ideale
     Famiglia

CONSULTI TELEFONICI
     con Lidia Fassio

OROSCOPO KARMICO
     con Tiziana Ghirardini

DOMANDE/RISPOSTE
    Risposte Online

CORSI ONLINE
    Propedeutico

ALBATROS
    Rivista di Astrologia

SCUOLA ACCREDITATA
COUNSELOR OLISTICO
OPERATORE OLISTICO

CORSI
CALENDARIO CORSI
CONFERENZE
SEMINARI
CORSI 2017/2018
ANNO NUOVO
ULTIMO MINUTO
EVENTI

AREA RISERVATA
REGISTRATI AL SITO
FAI IL LOGIN
DIZIONARIO NOMI
PERSONAGGI FAMOSI
DIZIONARIO SIMBOLI
NATI OGGI
CIELO DEL MESE
Inserisci il tuo indirizzo Email e sarai informato sulle attività promosse da Eridano School.


 
 
 

LE RUBRICHE DI ERIDANOSCHOOL - Astrologia e dintorni a cura di Lidia Fassio

RUBRICHE DI ASTROLOGIA

a cura di Lidia Fassio 
CHE COSA È L’AUTOREALIZZAZIONE?
 
Che cosa è l’autorealizzazione? Ogni individuo ha nella sua psiche e nel suo tema natale un set di potenziali e di risorse personali che sono leggibili nella casa IIa; queste risorse sono allo stato puro e, pertanto, per poterle utilizzare devono essere raffinate in casa VIa che, come noto, è una casa di “applicazione” in cui confrontiamo le nostre qualità e capacità con gli altri che, ci rimandano un’idea di quanto siamo validi. A quel punto, siamo pronti per raggiungere giungere un’autentica realizzazione, così come viene molto ben rappresentata nella casa Xa del nostro oroscopo.

La casa Xa ha tanti significati ed infatti non riguarda esclusivamente la nostra realizzazione, ma anche la capacità di stare in piedi da soli sulle nostre gambe in modo da poter prendere decisioni e operare scelte che siano in linea con il nostro pensiero e le nostre reali possibilità senza dover rendere conto ad altri e senza essere imbrigliati in problemi che nascono da difficoltà di ordine emotivo e/o affettivo.

La casa decima riguarda anche ciò che siamo materialmente in grado di fare per la collettività..per il mondo in cui viviamo.. ed in cui siamo chiamati a mettere le nostre capacità non solo per un fine personale ma per un fine più allargato.

La casa decima, come tutti sappiamo, fronteggia la casa IVa e quadra la casa VIIa e questo ci fa comprendere che per essere autonomi bisogna aver risolto la dipendenza sia emotiva (Luna), sia affettiva (Venere) che, in caso contrario, contaminerebbero la nostra autonomia e la possibilità di avere un ruolo nel mondo.

La decima casa rappresenta anche la nostra immagine pubblica ovvero quell’insieme di qualità e di capacità che ognuno di noi vorrebbe che il mondo gli riconoscesse. Questa casa è assai complessa e diventa ancor più interessante se è abitata da pianeti perché sarà imperativo il bisogno di una realizzazione che sia anche “visibile”. La decima indica infine le capacità di avere e di stare dentro ad un ruolo, di gestire risorse pubbliche o private e, in un certo senso, può essere vista come ciò che un individuo è in grado di fare concretamente per la società e il mondo in cui vive. L’astrologia l’ha da sempre associata alla carriera in quanto – la carriera – è simbolicamente il riconoscimento in termini di prestigio e di visibilità che il mondo fa alle qualità professionali di un individuo

Praticamente la decima casa ci rende capaci di utilizzare al meglio le risorse e di metterle in un progetto preciso con una finalità specifica che coinvolga non solamente l’individuo ma anche la società in cui vive.

Vediamo di individuare quali sono le potenzialità insite nella decima casa a seconda del segno in cui si trova.

DECIMA IN ARIETE

Il soggetto che ha una decima casa in Ariete ha un grande bisogno di affermazione personale e desidera essere visto come portatore di qualità quali coraggio, grinta e forza: vuole essere un leader, un iniziatore ed un ispiratore e, se il tema accompagna, può appartenere ad una persona che è anche in grado di arrivare presto al successo, magari con una “zampata vincente” frutto della sua intuizione. Le difficoltà per una decima in ariete possono giungere dalla mancanza di costanza e dall’incapacità di affrontare le difficoltà mantenendo integro e chiaro l’obiettivo da raggiungere.

Se ci sono pianeti lesi all’interno può trattarsi di un soggetto abbastanza velleitario, in grado di avere delle spinte potenti, ma con difficoltà nella resistenza e soprattutto nella valutazione dei rischi, tipici di chi vuole scalare il sistema e giungere in posizione di vetta.

DECIMA IN TORO

In questo caso, il soggetto è sicuramente paziente e metodico nel cercare di ottenere ciò che vuole. Sa costruire e far crescere le cose; ha doti di cautela e, soprattutto, di resistenza; se questa casa è ben sostenuta , indica un soggetto che può portare nella sua professione e realizzazione valori veri quali stima, lealtà, chiarezza e capacità di riconoscere le qualità altrui sostenendole in modo positivo. E’ indubbio che il soggetto può apparire un po’ troppo lento ed eccessivamente cauto, soprattutto se ci sono lesioni e quindi sono presenti due tendenze ambivalenti: da un lato c’è avidità di riuscita e di successo, ma, per altri versi, c’è magari poca grinta, poca elasticità e eccessive paure nell’affrontare alcuni rischi che potrebbero risultare vincenti. In positivo si tratta di un soggetto che non perde mai di vista il benessere e gli affetti non solo personali: in pratica ha bisogno di sentire accanto a sé un clima di accettazione e di serenità: patisce molto la solitudine e la lotta isolata. E’ un soggetto che lavora bene in cordata, appoggiato e valorizzato da altri che, a sua volta, valorizza e sostiene.

DEIMA IN GEMELLI

Questo personaggio è un grande comunicatore: la decima casa in questo segno indica che si desidera essere apprezzati per le indubbie capacità di adattamento, di simpatia e di intelligenza oltre che humor. E’ un soggetto che sa dare tantissimo in attività che abbiano a che fare con la comunicazione, la pubblicità e l’intrattenimento. E’ un vero mattatore che può ispirare simpatia pur non perdendo di vista il suo obiettivo.

Il soggetto è eclettico e può occupare parecchie posizioni: le sue maggiori difficoltà possono essere nel prendersi impegni e responsabilità: c’è qualcosa di mobile e di nervoso in questa persona che, di tanto in tanto, può anche emergere facendogli cambiare direzione. Ha difficoltà con i ruoli troppo stabili e troppo rigidi che richiedono troppo impegno. Si trova meglio se lavora come “freelance” facendo leva sulla sua inventiva e sulle capacità di improvvisazione.

Abile nel pensiero e nella parola, ma anche capace di stare con i giovani e di fare delle cose con loro e per loro. Può indicare leggerezza ed insicurezza soprattutto se ci sono delle lesioni; questo può portare il soggetto a non essere sufficientemente apprezzato.

DECIMA IN CANCRO

Le qualità di questo soggetto sono molto interessanti ed hanno a che fare con la capacità di comprendere, dare valore ed empatizzare con gli altri, doti che, soprattutto negli ultimi 10 anni sono state viste come molto positive negli ambienti lavorativi e soprattutto nei manager.

Un vero leader deve essere in grado di comprendere, di vedere in anticipo e di riconoscere difficoltà che possono esserci all’interno di un gruppo e, soprattutto nei singoli individui; deve quindi essere in grado di affrontare le cose in modo energico ma al tempo stesso soft e con competenza onde evitare di creare rivalità all’interno dei team lavorativi ed avere strascichi che influiscono sulla professionalità e sulla prestazioni individuali.

Di regola questi soggetti sono particolarmente attenti ed amano essere apprezzati per la loro empatia: creano atmosfere piacevoli e tendono ad “occuparsi” letteralmente di ciò che può influenzare e contaminare il mondo dei propri collaboratori. Sono particolarmente abili nella gestione delle risorse umane. E’ un personaggio che può con facilità legare insieme testa e cuore nel suo percorso lavorativo. Se è lesa, questa casa può dare immaturità, eccesso di sentimentalismo e instabilità emotiva che può creare avidità e incapacità di prendere decisioni senza avere il sostegno di altri.

DECIMA IN LEONE

Il Leone in decima si sente a casa sua. Può godere di quella visibilità che lui adora, può esprimere le sua capacità di leadership offrendo al tempo stesso appoggio e direzione a chi lavora con lui. Se questa casa è sostenuta, il soggetto ha autentiche capacità a dirigere: è coraggioso, sa motivare perché sa coinvolgere gli altri nelle sue visioni: si comporta come un vero e proprio faro che illumina il lavoro di molti. La sua lealtà e generosità di solito sono anche molto apprezzati perché sono autentiche, come autentica è la regalità.

Possono invece esserci difficoltà quando la decima è lesa perché, nel caso, il soggetto è fortemente ambizioso ma teme di non avere le capacità e gli strumenti giusti per soddisfare i suoi desideri e, allora, può essere travolto dal bisogno di essere visto e di avere un’immagine vincente senza però avere quel calore e quel cuore che, invece, contraddistinguono un nobile guerriero.

In ogni caso sarà sempre una questione di “luce” e di “visibilità”: se è un vero leader, brillerà di luce propria e tutti lo seguiranno come mossi da un’energia travolgente; se invece la casa è lesa, può desiderare che siano gli altri a “metterlo in luce”, perdendo molto in autenticità e in lucidità.

DECIMA IN VERGINE

Sicuramente si tratta di un soggetto che porta con sé grandi capacità tecniche ed organizzative. Non è quasi mai un leader, perché manca di grinta e di iniziativa e non ha generalmente, salvo altre parti del tema, una grande personalità, tuttavia può essere un soggetto che può essere di esempio agli altri per meticolosità, capacità di rispettare le regole e per l’impegno che mette in ogni sua azione.

Non sarà mai un trascinatore perché ha imparato a non esagerare e ad essere sempre discreto e contenuto. Se la decima è lesa può essere eccessivamente perfezionista e soffocare con il controllo le possibilità proprie ed altrui. Non sarà un trascinatore e si troverà meglio se potrà affiancare qualcuno che abbia in mano il potere e che prenda le decisioni. E’ gregario e sa organizzare il lavoro, ma non ama prendersi grandi responsabilità in prima persona. Generalmente non si fida mai completamente delle sue capacità. Può dare invece tantissimo come vice di qualcuno e, nel caso, saprà essere un autentico braccio destro che offre la sua integrità per migliorare e rendere efficiente tutto ciò che tocca. Si trova benissimo anche in professioni che abbiano a che fare con la salute. Di sicuro però non è uno che ama il rischio: è eccessivamente valutante e critico e questo potrebbe rallentare il raggiungimento di obiettivi.

DECIMA IN BILANCIA

Chi ha la decima casa in Bilancia ha indubbie qualità da portare nel mondo: senso artistico, buon gusto, capacità di relazionare, di mediare e senso estetico. E’ un soggetto anche questo che può lavorare benissimo per il buon andamento di un’azienda soprattutto da un punto di vista di “relazioni umane” o di “relazioni con l’esterno”; può essere un negoziatore, un mediatore e, qualunque sia il suo ruolo saprà ascoltare gli altri, saprà prendere in considerazione i suggerimenti che gli arrivano ed anche trovare strategie che consentano ai suoi collaboratori di cooperare al meglio senza metterli in competizione tra loro.

Pacato, razionale, distaccato ed anche critico quando deve esserlo; ha però dalla sua parte la capacità di rassicurare e di rasserenare gli animi soprattutto in situazioni di conflittualità. Se non è manager saprà però affiancare bene un manager appianandogli la strada da un punto di vista di collaborazione. Può gestire bene le risorse umane.

Può dare il meglio di sé anche in professioni dove possa esprimere anche il suo senso estetico e la sua abilità artistica. E’ ambizioso ma rispettoso degli altri. Se la decima casa è lesa può essere eccessivamente indeciso perché non sa schierarsi apertamente.

DECIMA IN SCORPIONE

E’ indubbio che la decima casa in Scorpione appartiene a persone con grande coraggio, forza psichica e senso della strategia; sono dei veri combattenti, abili, astuti, capaci di raccogliere anche le sfide più potenti senza mai retrocedere: non si fermano e non si arrestano davanti a nulla e, quando hanno individuato un obiettivo, non mollano finchè non l’hanno raggiunto.

Le qualità che sfoderano sono tante: possono essere morbidi e seduttivi all’occorrenza; manipolatori convincenti fino ad arrivare ad essere ingannatori e ricattatori se hanno deciso di prendere ciò che è particolarmente difficile da conquistare.

E’ molto importante – date le loro potenzialità - che abbiano un buon senso etico, perché altrimenti, possono giungere a giustificare qualsiasi mezzo pur di arrivare al fine. Sono ottimi capi in quanto danno coraggio, hanno grinta e sono in grado di prendersi rischi che altri non si sognerebbero mai. Sono anche particolarmente accoglienti e seduttivi quando sono determinati ad ottenere qualcosa e questo fa sì che gli altri si sentano “compresi” e “accettati”. Sono intensi e “percepiscono” inequivocabilmente le energie di chi sta accanto a loro. Devono guardarsi dalle loro ombre: a volte le spargono troppo su chi lavora con loro fino a diventare sospettosi e inquietanti.

DECIMA IN SAGITTARIO

I soggetti che hanno la decima in Sagittario sono portati per l’avventura e per l’esplorazione; sono degli ottimi trascinatori e, proprio per la loro fiducia e la loro innata speranza, riescono a convincere anche gli altri della bontà del loro operato. Sono ispirati e mossi da continue visioni interne che li guidano: a volte sembrano fiutare ciò che c’è nell’aria e poi dirigersi: sono goliardici ed entusiasti.

E’ una decima di fuoco, quindi anche qui c’è ambizione, voglia di “essere visibili”, di ottenere prestigio e successo nel mondo. Sono abili pensatori e parlatori: a volte possono avere delle vere e proprie “idee vincenti”; se la decima casa è lesa però possono peccare di presunzione ed essere incapaci di una valutazione corretta delle situazioni e delle possibilità. E’ molto importante, se sono leader, che si affianchino persone critiche che sappiano vedere al posto loro quei limiti e quelle difficoltà che spesso sottovalutano accecati dalla luce dell’obiettivo. Sicuramente sono generosi e leali; a volte addirittura ingenui incapaci di vedere le trame che altri possono tessere ai loro danni. Per questo non devono “peccare di superficialità” fidandosi esclusivamente di sé stessi: se lavorano in team possono avere risultati migliori. Sono abili anche nell’insegnamento e nelle professioni nuove in cui possono avventurarsi per primi.

DECIMA IN CAPRICORNO

Le grandi potenzialità di questa decima sono soprattutto nella capacità di gestione, nell’assumersi ruoli di grande responsabilità e nel farsi carico di decisioni e di impegni che altri faticano ad accollarsi. Spesso si riconoscono in un RUOLO preciso che li fa sentire bene e realizzati.

Sono soggetti ambiziosi, abili e capaci di grandi sacrifici; eccezionali nella valutazione e nell’accuratezza con cui analizzano i progetti prima di metterli in atto; sono grandi lavoratori che vanno avanti senza lamentarsi mai, sostenendo pesi e fatiche senza mostrarlo mai all’esterno e senza mai cedimenti. Hanno doti di lealtà, di coraggio e di grande realismo: sono determinati e volitivi ma chiari e diretti; non tramano mai alle spalle di altri e, quando vogliono arrivare ad un obiettivo, non ne fanno mistero e, in un certo senso, avvisano gli altri di non porre ostacoli.

Se è lesa il soggetto può essere eccessivamente solitario; questo è il maggior difetto; ha difficoltà a delegare e a lasciare in mano ad altri parte dei suoi compiti e delle sue responsabilità. Possono essere eccessivamente rigidi e controllanti, soprattutto quando non hanno piena fiducia nelle loro effettive capacità. Sono pazienti e non si lasciano mai distogliere dall’obiettivo. Sono più efficaci nelle situazioni in cui possono amministrare le cose da soli.

DECIMA IN ACQUARIO

La decima in acquario in un certo senso è anomala: non ama i ruoli, non vuole impegni, fatica a mantenere a lungo un obiettivo, non per inconsistenza o per incostanza, ma perché spesso è in continuo cambiamento interno per cui, anche gli obiettivi cambiano e si muovono.

La decima in Acquario si trova in persone che hanno cambiato parecchie volte la loro direzione professionale nella loro vita; quasi sempre si trovano a gestire dei moti interni di ribellione che appaiono quando il lavoro diventa routine e quando non offre più possibilità di rinnovamento o di sperimentazione.

Accumulano quindi tensione ed un bel giorno, quando si affaccia una nuova opportunità la colgono e iniziano una nuova avventura.

E’ un’ottima casa che offre capacità di mediazione, relazione, sono abili nel vedere le disparità, le difficoltà tra le persone e possono trovare soluzioni ; vivono molto nel regno ideale e meno sul piano della realtà; non sempre sono capaci a concretizzare però possono dare grandi contributi nella soluzione di problemi: generalmente amano progettare le cose più che realizzarle praticamente. Sono però ottimi in tutto ciò che è nuovo e sperimentale ma anche nel sociale possono portare qualcosa di innovativo e di migliorativo. Hanno un ottimo senso del gruppo pur restando intatti nella loro individualità e nella loro libertà. Se è lesa può appartenere a persone poco coerenti, inaffidabili, incapaci di stare dentro alle situazioni che tendono a vivere come imprigionanti e limitanti della libertà. Chi ha una decima in Acquario deve prendere in considerazione il bisogno di cambiamento per non trovarsi troppo spiazzato spiazzando anche gli altri.

DECIMA IN PESCI

E’ sicuramente la decima casa meno abile nella managerialità e nell’organizzazione. Sono soggetti che non amano prendere decisioni e non amano neppure dirigere. Vogliono essere liberi, gestirsi il loro tempo e la loro vita come meglio credono; se potessero vorrebbero lavorare solo quando sono ispirati. Sono dunque più portati per lavori indipendenti e soprattutto per occuparsi di cose che possano comunque sensibilizzare il mondo, ma non perché agiscano direttamente su di esso, ma per ciò che possono “sentire” e mettere in evidenza, in una parola: far comprendere. In pratica, la decima in Pesci appartiene a soggetti che hanno un grande senso di sacrificio personale, che sanno essere un canale anche per gli altri, che sentono i bisogni profondi che circolano al di sotto della superficie. Possono essere abili nel sostenere, nel farsi carico, nel partecipare a progetti a scopo umanitario e sociale. Possono anche essere “artisti” che portano la loro esperienza e i loro messaggi al mondo, anticipando e creando canali per trasmettere impulsi ed emozioni non ancora completamente elaborate e razionalizzate.

Se lesa può appartenere anche a soggetti che non riescono ad inserirsi veramente nel mondo; che sentono come un peso la responsabilità e che non vogliono impegni né scadenze perché preferiscono vivere nel mondo delle infinite possibilità.

 
 
 
Per informazioni e prenotazioni:
Scrivi a info@eridanoschool.it
Telefona al numero 338/5217099 - P.IVA: 10220350010