mercoledì 21 ottobre 2020
Blog di Lidia Fassio
Contatti
Richiedi informazioni
Organizza un corso
Collabora con noi
Sondaggio
Lidia Fassio
I Docenti
Scuola d'Astrologia
Scuola Itinerante
Corso di formazione
Corsi Propedeutici
Corsi Esperienziali
Astrologia Karmica
Corsi Estivi/Eventi
Corsi Online
Seminari di Astrologia
Astrologia Evolutiva
Storia dell'Astrologia
Rubriche di Astrologia
Articoli di Astrologia
Astrologia Psicologia
A scuola di Astrologia
Astrologica
Astrologia Studi
Astrologia Libri
News di Astrologia
Good News
Oroscopo del giorno
Oroscopo del Mese
Oroscopo dell'anno
Segno del Mese
Tema Natale
Consulenza Astrologica
Counselling Astrologico
Blog di Lidia Fassio
Il Diario di S. Zagatti
Laboratorio dei sogni
Forum di Astrologia
 

CALCOLI ASTROLOGICI
     Tema Natale
     Tema di Coppia
     Transiti
     Transiti del giono
     Cielo del Giorno

MULTIMEDIA
     Video di Astrologia
     La TV di Eridanoschool

 

NEGOZIO ONLINE

IDEE REGALO
     Tema natale stampato

TEMA NATALE
     Bambino
     Sinastria
     Transiti
     Integrato
     Psicologico

OROSCOPI A TEMA
     Lavoro
     Partner Ideale
     Famiglia

CONSULTI TELEFONICI
     con Lidia Fassio

OROSCOPO KARMICO
     con Tiziana Ghirardini

DOMANDE/RISPOSTE
    Risposte Online

CORSI ONLINE
    Propedeutico

ALBATROS
    Rivista di Astrologia

SCUOLA ACCREDITATA
COUNSELOR OLISTICO
OPERATORE OLISTICO

CORSI
CALENDARIO CORSI
CONFERENZE
SEMINARI
CORSI 2020/2021
ANNO NUOVO
ULTIMO MINUTO
EVENTI

AREA RISERVATA
REGISTRATI AL SITO
FAI IL LOGIN
DIZIONARIO NOMI
PERSONAGGI FAMOSI
DIZIONARIO SIMBOLI
NATI OGGI
CIELO DEL MESE
Inserisci il tuo indirizzo Email e sarai informato sulle attività promosse da Eridano School.


 
 
 

LE RUBRICHE DI ERIDANOSCHOOL - Astrologia e dintorni a cura di Lidia Fassio

RUBRICHE DI ASTROLOGIA

a cura di Lidia Fassio 
IL TRANSITO DI URANO AL SOLE
 
Il transito di Urano al Sole
Il transito di Urano ha lo scopo di risvegliarci e di non consentirci di restare sempre dentro agli “stessi confini”, quelli costruiti da Saturno.
Non appena Urano è in avvicinamento al nostro Sole cominceremo a fibrillare. Saremo mossi da un’energia potente che sembrerà renderci instabili, nervosi e particolarmente insofferenti a tutto ciò che è abitudine e cristallizzazione.

Saremo immersi in una sorta di “campo energetico” che sembra surriscaldarsi, sovreccitarci senza lasciarci tregua finchè non risponderemo a questa chiamata.
Il transito fa il suo effetto anche sul piano fisico: a fibrillare sarà infatti il nostro cuore che pare non voler più accontentarsi del suo normale battito, ma vuole accelerare e, a volte, correre all’impazzata.
Un secondo effetto si avrà sul sonno: le giornate si allungano perché non riusciamo più a dormire le ore consuete; o non ci vorremmo addormentare perché non abbiamo sonno o, in alternativa, ci si sveglia nel cuore della notte, con la mente in fermento inondata da idee nuove che manifestano il desiderio di accedere a qualcosa di più, qualcosa che ridia stimoli e interessi.

La vita che si sta vivendo non basta più e si sente un’aria frizzante che gira attorno a noi; le nostre rotelle si attivano per catturare qualsiasi cosa sappia di nuovo. In pratica Urano attiva immediatamente la nostra percezione, obbligandoci a cogliere anche quelle informazioni che normalmente non catturiamo.

Tutto ciò può essere ben accetto oppure vissuto in modo complesso e stressante. Chi ha dimestichezza con il grande Dio del cielo stellato avverte uno spirito diverso al suo interno e sa che è scoccata l’ora per chiudere qualche capitolo della vita, per entrare nel nuovo corso della mente e degli eventi.

Si sarà eccitati e fortemente motivati a rimettersi in gioco cogliendo i suggerimenti di Urano come stimoli a non crogiolarsi ma a cogliere le opportunità che vengono offerte da questa esasperazione percettiva.

Non per tutti è così: ci sono persone che non amano i cambiamenti poiché li vivono come destrutturazione e come momenti in cui si devono fare dei salti nel buio, abbandonando quelle poche sicurezze che sono state faticosamente costruite.
Queste persone sentiranno quindi l’approcciarsi di Urano come qualcosa da tenere a bada e da allontanare il più possibile da sé.
In questo caso, Saturno ripropone ed evoca l’antico mito cercando di bloccare le nuove energie che salgono dall’inconscio e che vogliono farsi notare ad ogni costo.
La situazione a quel punto diventa enormemente complessa giacchè sembrerà di essere al centro di una fune tirata da due parti opposte.
Ci si sente lacerati e, pertanto, da un lato aumenterà la pressione di Urano per portarci al cambiamento e, dall’altro, crescerà la pressione di Saturno che, invece lotta per resistere e mantenerci fermi.
Lo sforzo a questo punto diventa immane e lo stress sale a livelli insostenibili.

Quando Urano passa in aspetto al Sole si attiverà il desiderio di rimettersi in gioco. Si tratta del lato più esplorativo, sperimentalista e ribelle di ognuno di noi, quello che non può accontentarsi di stare dentro ai limiti di ciò che già si conosce.

Urano non ama la stagnazione e quindi, quando si avvicina al simbolo della nostra identità e della nostra autorealizzazione, spinge a trovare all’interno la voglia di aprirci a nuove strade; sarà una fase di enormi opportunità proprio perché il grande Dio del cielo stellato desidera che ci colleghiamo con altre parti di noi e iniziamo il nostro viaggio esplorativo trovando nuove capacità, prima impensabili ma andando anche pian piano a riunificare ciò che è separato.

Ci sarà energia, coraggio di attivarsi e di non lasciare nulla di intentato: Urano rappresenta quella parte di noi che ha voglia di cambiare in meglio la vita e di accertarsi che non rimanga nulla di intentato.
Saremo inventivi e capiremo che, molte delle difficoltà che magari stiamo vivendo sono dovute alla paura. Urano ci ricorda che ciò che è nuovo non è necessariamente complicato ma richiede solo di apprendere nuove modalità di espressione.

Questo pianeta ha anche e sempre un occhio rivolto verso il “sociale”; si interessa di grandi connessioni e quindi, vuole anche che ci sentiamo maggiormente partecipi del mondo in cui viviamo mettendo a disposizione le nostre potenzialità per fare quanto è in nostro potere per favorire i rapporti tra le persone. Non a caso è il signore dell’Acquario e della casa undicesima che stanno a dimostrare a che punto sta il nostro senso di cooperazione e di condivisione di progetti importanti in cui anche il nostro contributo può rivelarsi prezioso.

Quando si ha poca dimestichezza con l’archetipo ci si troverà ad essere eccessivamente sollecitati in questa direzione ma, al tempo stesso, si attiveranno le resistenze interne che creeranno quel senso di destabilizzazione che molte persone temono.

Ogni transito di Urano deve sempre essere considerato come un transito che va a toccare Saturno in quanto tocca la nostra struttura psichica per sollecitarla ad aprire un dialogo con le forze dell’inconscio che ci possono offrire nuove ed impensate opportunità.

Sarà fondamentale comprendere cosa si attiva al nostro interno e, soprattutto, sopportare la tensione che si verrà a creare perché proprio questa possibilità si rivelerà preziosa nel nostro percorso.
Chi si lascerà bloccare dalla paura, si troverà di fronte a fasi difficili in cui alcune strutture potrebbero comunque crollare con la sensazione di essere fagocitati da qualcosa di sconosciuto e di indesiderato.

Le forze del cambiamento non possono essere ignorate poiché, in quel caso si finirebbe per non crescere e questo è assolutamente impensabile giacchè ogni cosa che sta nell’universo è inevitabilmente soggetta a questa legge.
Come ogni archetipo vuole essere ascoltato ed onorato e quindi, non ci lascerà sicuramente come eravamo prima.
E’ quindi importante riconoscere questo bisogno all’interno e permettere che avvenga. Quanto più saremo in linea e accompagneremo questi bisogni, meno forte sarà la sua pressione e più ci saranno possibilità di scegliere.

Nel mito Urano è il padre di Afrodite e questo significa che queste due divinità hanno in comune il desiderio di mediare ed armonizzare con le altre forze del nostro pantheon interiore; senza dubbio, ogni movimento interiore genera la sensazione di timore ma, in realtà, in ogni situazione abbiamo comunque la possibilità di dar vita ad un progetto e poi di portarlo avanti facendo scelte che siano appropriate al momento.

Urano vuole confronto e, soprattutto, scambio: si trova sulla triade dei segni d’aria il che significa che il suo compito è quello di permettere la comunicazione a grandi livelli non bloccandoci quando troviamo attorno a noi “diversità”; in effetti, è proprio dal confronto con chi è diverso da noi che possono aprirsi possibilità anche dentro di noi di mettere in discussione vecchi modi di essere e di pensare. Ogni confronto è sempre produttivo e, siccome lui rappresenta le parti più anticonformiste di noi, quelle che non accettano troppi adeguamenti, aprirà le porte proprio a queste parti lasciandoci a volte sconcertati dalla libertà che proveremo nel non sentirci chiusi dentro a parametri troppo ristretti.

Un altro dei simboli di questo pianeta ha infatti a che vedere con la “libertà” che, più che altro si ottiene facendo crollare quei condizionamenti che tendono a restringere il nostro campo di pensiero e di azione.

Durante i transiti di questo pianeta saremo “fecondati”, esattamente come dice il mito che Urano scendeva la sera per fecondare Gea, la Terra. E’ esattamente in questo modo che agisce: è infatti di notte che si fa sentire, svegliandoci e permettendoci così di fecondare la nostra mente con idee che poi andranno viste con attenzione per poterle rendere possibili.

Da sempre il rapporto terra cielo non è facilissimo in quanto, ciò che si trova sulla terra (coscienza) è soggetto a leggi che non esistono nel cielo (inconscio) per cui, quando questo accade, la nostra parte più terrena si trova ad essere sollecitata a cambiamenti che appaiono sempre troppo rapidi per essere intrapresi. In effetti questo è uno degli aspetti complessi del transito che, vorrebbe tutto e subito, in quanto è solo nella terra “coscienza” che esistono i limiti legati al tempo Saturno.
Le forme pensiero, una volta che sono fecondate possono comprendere e cambiare in un attimo; ben diversa è la situazione quando i cambiamenti devono essere applicati a qualcosa di ben definito con una forma ben strutturata.
Il punto è la “mediazione” che deve essere trovata tra le due parti che non sono esterne ma bensì interne a noi. La nascita di Afrodite dalla lotta tra Saturno e Urano indica proprio la possibilità che questi archetipi forniscono: esattamente la mediazione, la possibilità di armonizzare queste due forze all’interno regalerà a noi umani la possibilità di poter accedere al “cielo stellato” che altro non è che il vedere quello che prima non era visibile.

Urano e Saturno sono entrambi responsabili della nostra struttura interiore e dell’identità che, come sappiamo, non possono e non devono stare ferme ma bensì stabili e questo può avvenire solamente quando si aprono al nuovo, unica forza che possa dare possibilità di mantenimento e di elasticità al tutto.











 
 
 
Per informazioni e prenotazioni:
Scrivi a info@eridanoschool.it
Telefona al numero 338/5217099 - P.IVA: 10220350010