martedì 23 gennaio 2018
Blog di Lidia Fassio
Contatti
Richiedi informazioni
Organizza un corso
Collabora con noi
Sondaggio
Lidia Fassio
I Docenti
Scuola d'Astrologia
Scuola Itinerante
Corso di formazione
Corsi Propedeutici
Corsi Esperienziali
Astrologia Karmica
Corsi Estivi/Eventi
Corsi Online
Seminari di Astrologia
Astrologia Evolutiva
Storia dell'Astrologia
Rubriche di Astrologia
Articoli di Astrologia
Astrologia Psicologia
A scuola di Astrologia
Astrologica
Astrologia Studi
Astrologia Libri
News di Astrologia
Good News
Oroscopo del giorno
Oroscopo del Mese
Oroscopo dell'anno
Segno del Mese
Tema Natale
Consulenza Astrologica
Counselling Astrologico
Blog di Lidia Fassio
Il Diario di S. Zagatti
Laboratorio dei sogni
Forum di Astrologia
 

CALCOLI ASTROLOGICI
     Tema Natale
     Tema di Coppia
     Transiti
     Transiti del giono
     Cielo del Giorno

MULTIMEDIA
     Video di Astrologia
     La TV di Eridanoschool

 

NEGOZIO ONLINE

IDEE REGALO
     Tema natale stampato

TEMA NATALE
     Bambino
     Sinastria
     Transiti
     Integrato
     Psicologico

OROSCOPI A TEMA
     Lavoro
     Partner Ideale
     Famiglia

CONSULTI TELEFONICI
     con Lidia Fassio

OROSCOPO KARMICO
     con Tiziana Ghirardini

DOMANDE/RISPOSTE
    Risposte Online

CORSI ONLINE
    Propedeutico

ALBATROS
    Rivista di Astrologia

SCUOLA ACCREDITATA
COUNSELOR OLISTICO
OPERATORE OLISTICO

CORSI
CALENDARIO CORSI
CONFERENZE
SEMINARI
CORSI 2018/2019
ANNO NUOVO
ULTIMO MINUTO
EVENTI

AREA RISERVATA
REGISTRATI AL SITO
FAI IL LOGIN
DIZIONARIO NOMI
PERSONAGGI FAMOSI
DIZIONARIO SIMBOLI
NATI OGGI
CIELO DEL MESE
Inserisci il tuo indirizzo Email e sarai informato sulle attività promosse da Eridano School.


 
 
 
SEGNO DEL MESE SULLA RELAZIONE SU ERIDANOSCHOOL
 
 
 
  dal 21 gennaio al 21 febbraio
RELAZIONE ACQUARIO
 

L’acquario è un segno che ha una visione particolare della relazione in quanto, pur appartenendo all’elemento Aria, il suo compito è quello di creare grandi possibilità di relazione e grandi scambi tra le persone al fine di portare un contributo alle relazioni sociali più che a quelle individuali semplificando la vita negoziando la “diversità”.
Tra l’altro, rispetto a  questo segno ci sono alcune cose da sfatare; nei manuali astrologici si legano a questo segno potenzialità  meravigliose e quasi celestiali, oppure senso di precarietà e di  inaffidabilità totali; ovviamente tutto ciò non è vero e l’acquario, come ogni altro segno, possiede una serie di qualità a cui si affiancano ombre da illuminare.
L’acquario è un segno che ama la libertà e che  mal sopporta gli obblighi e ancora di più trova difficile restare dentro a situazioni che non abbiano intenti giusti e in linea con ciò che è il sentimento. In questo possiamo ritenere questo segno molto “affettivo” in quanto, se il soggetto è maturo è capace di essere perfettamente coerente con i sentimenti che avverte e fatica invece a stare dentro a situazioni che gli producano “incoerenza”.

Per questo segno le relazioni hanno un senso fino a quando rispondono all’affetto provato: siccome non crede alle convezioni, per l’acquario non esistono relazioni che si tengono in piedi per contratto e neppure per senso di sicurezza o per paura della solitudine; è un segno estremamente intraprendente, facile alla comunicazione e al contatto con gli altri, estroverso al punto giusto e quindi, non teme in alcun modo di restare da solo se chiude una relazione.
La collaborazione gomito a gomito con Urano lo porta ad essere anche facilitato sia nel cogliere le nuove opportunità, sia nelle chiusure e nei tagli, cosa questa che non tutti i segni sanno affrontare  con altrettanta velocità e drasticità.
Queste sue caratteristiche, sommate ad una buona capacità di mediazione e ad uno spirito molto forte di condivisione,  hanno contribuito a dargli un’immagine abbastanza variegata che ottiene favori o sfavori a seconda che le altre persone siano sintonizzate sui valori della libertà oppure ancora fortemente condizione dentro ad obsoleti canoni esterni.
Per l’Acquario non esistono, anzi ha il compito nella ruota zodiacale di liberarsi dai i condizionamenti: li sente in maniera esagerata.. li percepisce da lontano e cerca con ogni forza di allontanarsi e di non rispondere ad essi; in caso di estrema difficoltà li elude a piè pari.. evitando  di ingaggiare una guerra con il mondo ma  semplicemente sottraendosi ad obblighi e ad impegni che non ama  e di cui non si vuole  far carico.

L’acquario se è un minimo compiuto è perfettamente difeso in questo: ha una naturale capacità di relazionarsi con gli altri, ma mantiene intatta la sua libertà le sue idee e, conoscendosi,  si guarda bene dal fare promesse che poi saprebbe di non riuscire a mantenere.

Sul piano della relazione intima..non si può certo dire che si tratti di un segno passionale e neppure sensuale; anche la parte emotiva non è tra quelle più raffinate; la sua è una grande capacità di interessarsi degli altri, di scambiare e condividere, cercando punti in comune e somiglianze;  ha un’abilità dialettica comune a pochi,  sa essere persuasivo ed insolitamente abile nell’aggirarsi tra le tortuosità della razionalità, capace però di accettare il confronto con gli altri anzi stimolato da esso; mostra spesso una “diversità” ed un’ecletticità che non può sfuggire a nessuna delle persone che gli girano a fianco; questo è il suo lato migliore.. ama il nuovo ed ama stupirsi e questo è il grande contributo che può portare dentro ad una relazione.
E’ simpatico, comunicativo: ha un grande bisogno di trovare affinità elettive coltivando interessi in comune con l’altra persona; è un “amico”, nel senso che non si scandalizza di fronte a nessuna situazione anzi ama un po’ di “sana trasgressione” ed  è anche lontano da certe possessività o gelosia tipiche di altri segni.. anch’essi  non scandalizzabili.
L’acquario possiede un  sano “distacco” attraverso il quale gestisce molto bene i rapporti e tende a basarli più sull’ amicizia e sulla capacità di tollerare la diversità. Sa che ognuno dei due deve coltivare la sua individualità e deve avere degli spazi personali; è conscio che le relazioni non saranno certo come durante la fase di innamoramento e quindi, si tiene lontano il più possibile dalle illusioni di fusione e di simbiosi.

In tutte le situazioni sa mantenere i suoi punti di autonomia perché sa che solo così potrà essere e diventare  un punto di riferimento affettivo anche per altre persone;  guai però a farglielo fare obbligatoriamente o a chiedergli di essere li’ quando non vuole o non è disponibile.. perché a quel punto scappa.

Per natura tende ad essere un po’ bastian contrario e a voler  apparire  eccentrico ad ogni costo; l’acquario ha bisogno di stupire.. sé stesso e gli altri  e così, anche nell’aspetto relazionale, non sarà mai un soggetto che si può  controllare e trattenere: si sottrarrà con ogni forza a qualsiasi manipolazione e, se sarà obbligato, non tarderà a ribellarsi prendendo  decisioni drastiche che metteranno fine al suo presunto ingabbiamento e, senza colpo ferire e senza rimpianti,  se ne andrà senza dare comunicazione delle sue decisioni improvvise o dei suoi repentini cambiamenti  di direzione.

Questo è il lato più complesso: la facilità di chiudere è pari a quella di entrare in contatto: chi ama un acquario deve sapere che non dovrà intervenire con mano pesante.. e non dovrà farsi sconvolgere dal suo bisogno di libertà.. anzi, se questa sarà alla base della relazione, riuscirà ad essere  molto più vicino e presente  di quanto non si creda.. e saprà trovare dentro di sé la capacità di fare delle vere scelte e di portarle avanti.
Se invece si sentirà pressato e spinto a stare dentro a qualcosa, potrà anche lasciarsi prendere dalla paura di venire fagocitato rispondendo in maniera reattiva e poco coerente.. ma questo lo farà per difendersi da ciò  che ritiene eccessivamente invalidante per la sua natura.

In amore sa essere comprensivo; non si aspetta amore incondizionato proprio perché sa di non essere in grado di darlo; sa che non si  può ipotecare il futuro e si guarda bene dal giurare amori eterni ed eterna fedeltà.. che, in fondo, non gli appartengono.
Gli piacciono gli amori più amicali che quelli passionali; la parola passione non gli appartiene, a meno che nel suo tema personale  non intervengano altri valori a modificare la situazione. E’ però un vero amico con il quale si può parlare di tutto sicuri di trovare comprensione e accettazione: non si farà però carico dei vostri problemi ma saprà starvi al fianco mentre li affrontate.

L’ombra dell’acquario può essere nell’eccessiva paura di essere intrappolato e di non poter più cogliere tutte le opportunità; questa lo porta ad una certa riluttanza nel fare  scelte autentiche; la sua paura di essere ingabbiato è tale da non essere, a volte, in grado di sostenere le sue scelte, quasi che temesse di non avere via di scampo una volta che ha preso una direzione.
Conosce il prezzo dell’impegno e deve riuscire ad aderire ad esso senza pensare che siano gli altri ad obbligarlo.


Affinità con i segni di Fuoco (Ariete – Leone –Sagittario)

Inutile dire che questo segno può trovare affinità con il fuoco che può fargli provare passioni, può trascinarlo in un turbinio di esperienze che alimenteranno anche il suo protagonismo e la sua voglia di novità.
Il Fuoco però è estremamente “bruciante” e viene sicuramente alimentato dall’Aria che, da parte sua, condivide la facilità ad annoiarsi e il bisogno di entrare ed uscire dalle cose; certo, la differenza profonda sta nel fatto che l’aria è razionale e il fuoco assolutamente no e di questo l’acquario deve tenere conto per non trovarsi deluso perché il partner è impulsivo e mosso dal suo interno.

Così, mentre potranno essere sulla stessa linea per quanto riguarda la curiosità  e il desiderio di fare cose nuove, possono invece entrare in rotta di collisione sui progetti e sulle modalità di portarli avanti.
Gli acquario sono molto raffinati a livello mentale  e questo può sbaragliare completamente i segni di Fuoco – soprattutto Ariete e Leone – che non hanno la stessa facilità di espressione e che,  neppure lontanamente, posseggono la capacità di entrare come un laser quando vogliono ferire e letteralmente “tagliare”.  Il fuoco spesso si trova spiazzato in una diatriba con l’aria e, per difendersi, finisce per usare  la rabbia e l’aggressività che, manco a dirlo, peggiorano la valutazione che l’aria ha di loro.

Da un punto di vista dell’integrazione un acquario  può imparare grandi lezioni sulla passione, sulla capacità di coinvolgersi ed anche sulla generosità autentica; si sentirà però spesso irritato  dal pressapochismo  e dall’impulsività  del fuoco che non sa “ragionare” ma fiuta le cose.. e poi parte.
Nel tempo l’acuario  rischia di considerare il compagno troppo semplice e non sufficientemente gratificante dal punto di vista dello scambio intellettuale e del dialogo. I Sagittari hanno invece una maggior capacità in questo senso e
Il Fuoco rischia di sentirsi costantemente criticato e giudicato dall’acquario che si ritiene decisamente superiore a livelo intellettivo cosa insopportabile per questo elemento che viene costantemente nutrito da un grande orgoglio che, a quel punto, potrebbe ingaggiare guerre per difendere quel sentimento. Tra l’altro il Fuoco ha i suoi problemi con la gestione della rabbia cosa che, per un acquario può sembrare assolutamente inaccettabile. Anche la passionalità a lungo andare sembra diventare un limite ed un attacco alla libertà dell’aria e questo può compromettere del tutto la relazione.

In un certo senso, incapacità emotiva appartiene ad entrambi, con la differenza che il fuoco  sopperisce con l’istinto, mentre l’aria con la razionalizzazione ed è difficile su questo terreno trovare un punto in comune.

Le affinità con i segni di Terra ( Toro – Vergine – Capricorno)

Gli acquari possono trovare stabilità ed equilibrio vicino ai segni di Terra; tra l’altro certe loro leggerezze  tendono ad essere ridimensionate  proprio dalle qualità di realizzazione della  Terra che li porta lentamente  a prendere in considerazione anche qualità quali la  cautela e la costanza.
Sicuramente è positivo anche per la Terra che può  diventare più scanzonata, riuscire a sdrammatizzare  un po’ di più ed essere più duttile ed adattabile imparando il piacere dell’improvvisazione e il gusto del nuovo.

Bisogna però tener conto dell’estrema diversità nella scansione del tempo: gli acquari sono velocissimi sia  intellettivamente  che nella percezione e sono impazienti e facili alla noia: è un segno che si innervosisce se gli altri sono lenti e soprattutto se non capiscono all’istante;
la Terra può essere  lenta e  monotona e di sicuro non dispone dell’abilità e della facilità diimprovvisazione che hanno i loro compagni. Certo, la Vergine è un segno mercuriale e quindi, alcuni  punti in comune li può trovare per via della facilità tra Urano e Mercurio, ma dovrà saper fare a meno del  perfezionismo pratico che gli acquari hanno al limite sul piano idealistico ed intellettuale.
Anche il Capricorno può trovare certe affinità nell’ironia e può conciliare con l’acquario progettazione e realizzazione; bisogna tener presente il bisogno di serietà e di essenzialità  del segno di Terra che cozza sicuramente con l’improduttività dell’astrattismo dell’aria.
Con i Tori direi che ci sono ancor più resistenze dovute all’estrema lentezza e alla scarsa curiosità due qualità difficili da tollerare per un aquario. 

L’ombra dell’acquario  sulla Terra può essere legata alla struttura: si sentono attratti dalle grandi capacità di portare a termine le cose che loro hanno ideato ed anche dalla sicurezza che sanno conquistarsi e che, anche l’aria, dovrebbe trovare dentro di sé;  se però ciò non accadrà l’acquario  tenderà a vedere nella Terra qualcosa di pesante e di bloccante  e finirà per proiettare su di essa limiti, blocchi e controllo; accuserà quindi la Terra di essere soffocante e di obbligarli  a sfuggire  da  impegni e responsabilità. Da parte sua la Terra, che per problemi suoi tende a  farsi carico di tutto ed  anche di ciò che non le spetta, avrà la sensazione di essere stata delegata a fare un ruolo pesante per compensare l’inaffidabilità e l’eccessiva ecletticità del partner.

L’unione sarà invece importante se l’acquario apprende dalla terra  il modo di farsi carico di ciò che scegli ed un certo rispettare le regole; deve inoltre evitare di essere troppo chiuso nella torre d’avorio della mente , cosa che fa arrabbiare tantissimo la Terra che non ha di certo le stesse capacità nello “spaziare tra le mille opportunità”  anche se non va  sottovalutata sul piano dell’intelligenza.  Tra l’altro la Terra può essere molto utile a far diventare l’aria più costante ed etica.

Affinità con i segni d’Aria (Gemelli – Bilancia – Acquari)

Aria e Aria è un incontro che, data la similitudine energetica, ha delle cose positive ed altre negative.
L’aria è mentale e intellettuale e in questo i segni sono simili, tuttavia, proprio questa affinità rischia di farli diventare entrambi ancora di più distaccati e di fidarsi esclusivamente della mente e delle  idee scartando invece altre modalità percettive quali quelle istintive ed emotive; a questo si aggiunge il fatto di essere eccessivamente sintonizzati sull’ideale e sull’astratto(soprattutto con le bilance e con gli acquari stessi); con i Gemelli potrebbe invece esserci una lotta tra l’ideale e il reale come anche sul piano dell’etica e del senso di giustizia. E’ indubbio il senso sociale anche se più spiccato nella bilancia che non nei gemelli.
Con la Bilancia gli acquari  possono coltivare  aumentare il  senso estetico ed anhe quello artistico diventando più raffinati e sofisticati (non a caso il mito dà ad Afrodite la paternità di Urano); inoltre la Bilancia può diventare ancora più attenta nella sua  ricerca di perfezione perché si avvarrà  della facilità percettiva dell’acquario che non perde  un colpo nel cogliere tutto ciò che ha attorno.
L’acquario può insegnare ai gemelli  una maggior tolleranza sradicandolo  dal piccolo mondo della realtà nel quale si muove; può sedurlo fino a fargli  affrontare i grandi temi dell’umanità mettendolo in contatto con persone che abbiano però un fine più nobile ed elevato  e, a sua volta, il Gemelli può aiutare l’acquario a mantenere un maggior contatto con il circostante e il reale.

Sul piano delle difficoltà ricordiamo che  superficialità, distacco, fuga mentale  e blocco emotivo possono produrre  incapacità di immedesimarsi e di convolgersi con l’altro; se aggiungiamo poi l’ eccesso di idealismo e di distacco  dalla realtà ed una certa  freddezza, possiamo immaginare che in certi momenti in questa relazioni cali il gelo interrotto solamente da colpi di bisturi taglienti che viaggiano sulla corda di “parole” non sufficientemente soppesate e valutate nella loro potenzialità o, in alternativa la fuga .
I segni d’aria quando non sono mediati da altro elemento,   possono  dare un’eccessiva importanza all’intelletto facendo passare in secondo piano la parte istintiva e l’intimità con cui hanno sicuramente  problemi canalizzando tutte le  energie nella mente dove, sicuramente  trovano canali di conforto  eliminando quel mondo che tanto temono perché è anche l’unico che li mette  all’angolo.
Possono infine confondere libertà con disimpegno; autonomia con distacco e indifferenza con rispetto dei limiti altrui.


Affinità con i segni di Acqua (Cancro – Scorpione – Pesci)

Acqua e Aria sono opposti e, pertanto, molto difficili da integrare e da far funzionare insieme: devono trovare una intesa onde evitare che le onde si increspino troppo creando un tifone o che vi sia calma piatta senza possibilità di navigazione; di primo acchito certo si attraggono ma non si amano  poiché sentono a pelle la loro “diversità” ma sentono anche la difficoltà;  sono i due elementi in antitesi e, per dirla alla Jung, rappresentano le due funzioni opposte: pensiero e sentimento che, in natura  tendono ad escludersi.

L’aria ha bisogno di far passare tutto attraverso il pensiero e la mente  e quindi si estranea, si distacca, analizza e poi, in un secondo momento  cerca punti di contatto. L’acqua è assolutamente incapace di una simile operazione perché parte da ciò che  impatta  il suo corpo etereo e che la fa vibrare portandola a “sentire”;  sarà difficilissimo  spiegare all’aria  perché l’acqua prende una posizione piuttosto che un’altra, perchè il tutto non si basa su  una elaborazione mentale, ma piuttosto parto da una sorta di … messaggio subliminale.. che arriva ed invade tutto il suo campo energetico, facendola reagire.
E’ indubbio che - proprio per queste sue caratteristiche - l’acqua finisce per attrarre fortemente  l’acquario  anche se quest’ultimo sa che dovrà confrontarsi con l’elemento  che  più  gli creerà  problemi per via dell’enorme porosità che renderà l’acqua ipersensibile e permalosa, il che, inevitabilmente,  andrà a  scontrarsi  con la sua obiettività e razionalità.
L’acqua, con la sua  fragilità e la sua ansia,   se non riesce a ricevere e scambiare i messaggi subliminali con l’altro attraverso i suoi impercettibili canali, diventa nervosa, irritabile e permalosa tutte cose che l’aria fatica a mandare giù; inoltre per l’aria qualunque scambio deve passare per il  suo strumento privilegiato che è  la parola dato non avverte certe vibrazioni; in questo modo però  i due canali comunicativi rischiano di non mettersi in contatto.

L’aria “pensa” e l’acqua “sente” e su queste basi pur in presenza di una grande attrazione, scenderanno in campo  anche grandi crisi di nervosismo che daranno vita a  scontri soprattutto quando, la non  comunicazione,  finisce  per elevare  difese e  chiusure tese a negare e a disconfermare il sistema percettivo dell’altro.

L’aria acquariana  ha bisogno di stimoli intellettuali, di cambiamenti e di inventarsi il futuro istante per istante, mentre  l’acqua ha invece  bisogno di sentire attorno a sé un clima emotivo rassicurante e avvolgente; è ancorata al passato e, pertanto,  ha tempi lunghi per elaborare i cambiamenti.
Indubbiamente possono aiutarsi a vicenda in quanto l’aria ha un grande  bisogno di relazionarsi  e di prendersi cura dei  suoi sentimenti e, nel caso,  può considerare la relazione con i segni d’acqua un vero e proprio corso di formazione.. con annesso  “training”; a sua volta l’acqua sarà obbligata dall’acquario a ridefinirsi megliio, a trovare i suoi confini e a vedere le cose con un minimo di obiettività in più.. eliminando anche la tendenza alla troppa soggettività e all’indiscriminato coinvolgimento. 
Non c’è dubbio che se le due persone riescono a superare i tanti momenti critici impareranno a vivere guadagnando in completezza e in consapevolezza; di certo il rapporto non sarà semplice e richiederà impegno e lavoro oltre che  molta accettazione reciproca.
Entrambi i partners dovrebbe esimersi dal far sentire l’altro  inadeguato in quanto diverso;  l’acqua dovrà smettere di  considerare l’aria primitiva e goffa sul piano dell’ empatia  e l’aria dovrà evitare di trovare fredda e distaccata l’aria perché è molto razionale.
I contatti con  Cancro e lo Scorpione  sono i più difficili in quanto l’acquario odia qualsiasi dipendenza e qualsiasi invischiamento o manipolazione; con i Pesci può trovare punti di incontro vista la natura “sociale” che hanno in comune.
L’ombra dell’ARIA è molto incentrata sulla difficoltà  emotiva per cui, nei momenti difficili, troverà facile accusare i compagni “acquatici”  di irrazionalità di non definizione,  di confusione e di mancanza di aderenza alla realtà.
Sarà invece opportuno integrare questi due elementi che possono rendere le due persone autentiche e in grado di adattarsi ai continui cambiamenti che la vita richiede, imparando anche a dare qualcosa di sé agli altri.

 
a cura di Lidia Fassio
Per scoprire le previsioni del nuovo anno clicca qui
Per accedere all'oroscopo del mese clicca qui
Per accedere all'oroscopo del giorno clicca qui
 
 
Per informazioni e prenotazioni:
Scrivi a info@eridanoschool.it
Telefona al numero 338/5217099 - P.IVA: 10220350010