sabato 26 settembre 2020
Blog di Lidia Fassio
Contatti
Richiedi informazioni
Organizza un corso
Collabora con noi
Sondaggio
Lidia Fassio
I Docenti
Scuola d'Astrologia
Scuola Itinerante
Corso di formazione
Corsi Propedeutici
Corsi Esperienziali
Astrologia Karmica
Corsi Estivi/Eventi
Corsi Online
Seminari di Astrologia
Astrologia Evolutiva
Storia dell'Astrologia
Rubriche di Astrologia
Articoli di Astrologia
Astrologia Psicologia
A scuola di Astrologia
Astrologica
Astrologia Studi
Astrologia Libri
News di Astrologia
Good News
Oroscopo del giorno
Oroscopo del Mese
Oroscopo dell'anno
Segno del Mese
Tema Natale
Consulenza Astrologica
Counselling Astrologico
Blog di Lidia Fassio
Il Diario di S. Zagatti
Laboratorio dei sogni
Forum di Astrologia
 

CALCOLI ASTROLOGICI
     Tema Natale
     Tema di Coppia
     Transiti
     Transiti del giono
     Cielo del Giorno

MULTIMEDIA
     Video di Astrologia
     La TV di Eridanoschool

 

NEGOZIO ONLINE

IDEE REGALO
     Tema natale stampato

TEMA NATALE
     Bambino
     Sinastria
     Transiti
     Integrato
     Psicologico

OROSCOPI A TEMA
     Lavoro
     Partner Ideale
     Famiglia

CONSULTI TELEFONICI
     con Lidia Fassio

OROSCOPO KARMICO
     con Tiziana Ghirardini

DOMANDE/RISPOSTE
    Risposte Online

CORSI ONLINE
    Propedeutico

ALBATROS
    Rivista di Astrologia

SCUOLA ACCREDITATA
COUNSELOR OLISTICO
OPERATORE OLISTICO

CORSI
CALENDARIO CORSI
CONFERENZE
SEMINARI
CORSI 2020/2021
ANNO NUOVO
ULTIMO MINUTO
EVENTI

AREA RISERVATA
REGISTRATI AL SITO
FAI IL LOGIN
DIZIONARIO NOMI
PERSONAGGI FAMOSI
DIZIONARIO SIMBOLI
NATI OGGI
CIELO DEL MESE
Inserisci il tuo indirizzo Email e sarai informato sulle attività promosse da Eridano School.


 
 
 

LE RUBRICHE DI ERIDANOSCHOOL

 

ASTROLOGIA E PSICOLOGIA

In questa sezione viene sottolineato il sottile rapporto che esiste tra l’astrologia e la psicologia.
Sono, quindi, analizzate particolari tematiche psicologiche mettendole a confronto con ciò che il tema natale può suggerire.

Considerazioni sull'ora di nascita di JUNG
 
CONSIDERAZIONI SULL'ORA DI NASCITA DI JUNG  
 
Considerazioni sull'ora di nascita di JUNG

Jung è nato a Kesswill (Basilea) il 26/7/1875. L’ora di nascita comunemente accettata è quella delle 19.32 testimoniata, sembra, dalla stessa figlia di Jung; nonostante questo circolano nei vari testi diverse ore natali, tutte comprese tra le 18.25 e le 19.32; per la precisione l’ora attestata dal

A cura di Maria Teresa Mazzoni


 
LA PSICOPATOLOGIA  
 
La psicopatologia

Del tutto impropriamente oggi si sente parlare di persone “psicopatiche” come di persone molto disturbate che, perdendo il loro controllo, finiscono per avere comportamenti antisociali, fare stragi, uccidere e destabilizzare ogni ordine apparente. In effetti non è facile individuale i perché e le motivazioni per cui una persona può diventare patologica a livello psichico; se analizziamo l’etimologia delle due parole “psiche e patos” possiamo tradurre il termine con “sofferenza dell’anima” il che ci fa pensare a grandi drammi interiori che possono essere a lungo silenti e che possono poi manifestarsi nella vita in modo “gestibile”, oppure in modo “ingestibile”. Ovviamente sono tante le forme di psicopatologia e non possiamo annoverare tra di esse solamente quelle che usano violenza e che fanno stragi giacchè ci sono sintomi molto meno eclatanti ma che rientrano pur sempre in questa sofferenza dell’anima senza che vi siano manifestazioni antisociali o criminali. Alcuni pensano che la malattia in sé possa riferirsi a persone che non distinguono il bene dal male, ma anche questo è relativo e si riferisce più ad una sorta di insanità morale che non psicologica in senso stretto. Si deve poi distinguere tra una malattia e un tratto caratteriale che, ovviamente, sono diverse tra loro: la malattia in sé prevede la possibilità di una “cura” mentre, un “disordine della personalità o del comportamento” non è detto che sia altrettanto curabile; la malattia è una alterazione di uno stato e quindi, si presuppone che intervenga ad un certo punto della vita su una persona che era definita “sana” mentre, un disordine della personalità è un tratto innato nella persona e, quindi, un modo di essere piuttosto che uno stato che ha subito una degenerazione. Il problema piuttosto sta nel chiedersi se questo particolare stato è in qualche modo “indotto” dalle condizioni in cui una persona è cresciuta e dal mondo che ha attorno oppure se è anch’essa qualcosa di già presente potenzialmente alla nascita che poi si è conclamata in seguito ad un fatto preciso. Astrologicamente parlando sappiamo che esistono delle “potenzialità” innate, visibili nel tema natale ma, possiamo dire con altrettanta sicurezza che, in alcuni soggetti questa potenzialità diventa manifesta mentre, in altri, resta in nuce e non si palesa; in altri ancora, lo stesso potenziale viene invece completamente trasformato e diventa un tratto creativo, qualcosa che, addirittura diventa utile per quel soggetto e che, magari, viene apprezzato dal mondo. Mi riferisco alla delicata questione di ciò che c’è nel tema natale che, non è in qualche modo “definibile”, non almeno in modo chiaro e inequivocabile come tutti noi vorremmo; a tutti piacerebbe prendere in mano un tema natale e poter dire: questa persona è così; ma le cose non sono così semplici e quindi, dovremmo, come sempre, essere etici e pensare che un potenziale è qualcosa che può o meno esprimersi e magari, molto dipenderà dal tessuto sociale in cui la persona si inserirà per cui, saranno solamente il tempo e le circostanze, a farci comprendere come questo si è evoluto. Allo stesso modo non possiamo dire con certezza che un determinato contenuto “genetico”darà un risultato certo; come sempre ci possono essere “tendenze” ma queste non inducono a “reali comportamenti”. Si può dire statisticamente che la maggior parte delle persone ricoverate nelle prigioni o negli ospedali psichiatrici - così dette “psicopatiche” - ha subito abusi psichici, sessuali e fisici nell’infanzia ma, anche in questo caso, la maggior parte non significa “tutti”; la moderna ricerca psichiatrica è pronta a sostenere che la gran parte degli psicopatici mostra delle anormalità nei lobi frontali in cui si trovano le aree del cervello preposte al controllo degli impulsi e al giudizio; anche in questo caso, non si può dire che tutte queste persone mostrano questa particolarità: in pratica, non vi sono certezze ma solamente potenzialità. Ci sono poi certi tipi di malattia che causano danni cerebrali che possono portare a comportamenti psicopatici; mi riferisco a certi tumori del cervello o a particolari incidenti o traumi cranici che provocano degenerazioni o pressioni su particolari aree del cervello; infine c’è l’ereditarietà che può manifestarsi nel susseguirsi delle generazioni ed anche in questo caso, non in tutte. Per concludere è una questione difficile per la psicologia, per la psichiatria ed ancora di più per l’astrologia in quanto molto del problema non sta tanto nel vissuto, quanto nel modo in cui la psiche e il cervello rispondono al “vissuto” per cui ci sono due domande che sorgono spontanee: - è il disturbo psicologico a causare comportamenti psicopatici? oppure; - è la particolare modalità di risposta dell’individuo a causare la psicopatologia? Al momento non vi è risposta certa; inoltre, oggi ancora ci interroghiamo se sia la natura di un individuo (particolari combinazioni archetipiche e genetiche) oppure se sia l’ambiente con le sue problematiche a dar vita ad un modo particolare di utilizzo delle energie individuali. Sicuramente si tratta di una serie di fattori che finiscono per colludere e generare particolari comportamenti in cui corpo e psiche formano insieme un terreno “particolarmente adatto” a certe situazioni. Un altro punto complesso dell’astrologia sta nel comprendere a quale livello si vivrà un determinato contenuto archetipico: a volte, lo si vede in azione esclusivamente sul piano psichico; altre volte esclusivamente sul piano fisico, altre volte, su entrambi i piani. Quel che è certo è che i due si riflettono come parti indivisibili di un tutto

A cura di Lidia Fassio


 
LA FUNZIONE DI URANO NELLA PSICHE  
 
La funzione di Urano nella psiche

Come abbiamo più volte sottolineato l’Io, con le sue due parti (attiva e ricettiva Sole/Luna) e con le sue tre funzioni fondamentali rappresentate dai pianeti personali (rispettivamente cognitiva, affettiva ed affermativa – Mercurio, Venere e Marte) nonché con le sue possibilità di crescere e di

A cura di Lidia Fassio


 
CONSULENZA ASTROLOGICA E CICLI PLANETARI  
 
Consulenza astrologica e cicli planetari

Quando si parla di fasi evolutive la mia tendenza è in un certo senso quella di distaccarmi dalla scuola umanistica, se non altro perché conosco l’esistenza di teorie che meglio concordano con la cornice di riferimento astrologica. Tendo a preferire modelli come quello promosso dall’astrologo Bruce Scofield

A cura di Gari P. Caton


 
IMMAGINI ARCAICHE  
 
Immagini arcaiche

Nella psicologia junghiana, gli strati più profondi della psiche soggiacciono a quelli logico-discorsivi, razionali. L’ermeneutica del profondo junghiana presenta una costitutiva attenzione per la dimensione religiosa della psiche. Il rapporto conscio-inconscio non è l’espressione di due definiti campi della psiche, ma un sovrapporsi di strati, i cui livelli vanno da quelli logici

A cura di Gianfranco Casalis


 
1 l 2 l 3 l 4 l 5 l 6 l 7 l 8 l 9 l 10 l 11
 
 
Per informazioni e prenotazioni:
Scrivi a info@eridanoschool.it
Telefona al numero 338/5217099 - P.IVA: 10220350010